cerca

finale a sorpresa

Temptation Island, la rivincita di Lara: tutti contro Michael che fa rimpiangere Oronzo

Intanto Raffaela si riprende Andrea e Martina e Gianpaolo si lasciano dopo un inseguimento

Temptation Island, la rivincita di Lara: tutti contro Michael che fa rimpiangere Oronzo

Finale a sorpresa per Temptation Island, il docu-reality condotto da Filippo Bisciglia su Canale 5: tutti contro Michael De Giorgio, l’ex fidanzato di Lara, mentre Raffaela si riprende Andrea e Martina e Gianpaolo si lasciano dopo un inseguimento tragicomico. Poi irrompe Simona Ventura con Temptation Island Vip.

Il naufragio
In Sardegna alcuni rapporti sono rientrati nel porto delle loro abitudini, altri sono naufragati a largo di Santa Margherita di Pula. Tutti hanno ringraziato Maria De Filippi per l’opportunità e l’esperienza “che se non si prova non si può capire” anche se pure un cieco e un sordo si sarebbero accorti che alcuni legami erano diventati cappi al collo. Giada e Francesco, Ida e Riccardo, Oronzo (rivalutato) e Valentina sono usciti in coppia, mentre nell’ultima puntata di Temptation Island, si è visto il destino delle altre fidanzate con Michael campione mondiale di figuracce.

Gli immaturi, il viaggio
Giampaolo si è dato da fare con la tentatrice Katerina, Martina con Andrea soprannominato Andrew o ancora Mister Christian Grey del Tocai. La puntata di Temptation Island riparte dalla 30enne romana che chiama il fidanzato “Andrea” (trattenendo a stento una risata) e poi lo rincorre tra zanzare e moscerini. La situazione diventa grottesca quando Filippo Bisciglia spunta dal buio e per poco non li prende per le orecchie. Il samaritano dei sentimenti li riporta davanti al falò e serve la vendetta per i polpacci doloranti causa corsa sulla sabbia: “Prima di parlare dovete guardare la vostra ultima settimana”. Per Martina è come dire: esprimi l’ultimo desiderio da condannata a morte. Nodo alla gola, sudorazione di Caronte, sguardo colpevole, la giovane è una corda di violino per il bacio appassionato con Andrew/Andrea. Giampaolo sghignazza: “Hai perso un bel ragazzino. Non è vero che ho fatto i c***i miei. Io le chiamo tutte amore, pensavo solo a te” e l’altra: “Io sono stata coerente e lineare, lo volevo baciare e l’ho fatto, te volevi ma non l’hai fatto. Che cambia? Andrea è una persona che mi sta aspettando e mi frequenterebbe anche fuori”. Il dramma diventa commedia. L’imbalsamato Andrew punta al Trono e ai beveroni, non a fidanzarsi. Alle coppiette non entra in testa che i tentatori sono lì per lavorare. Lo scambio di ping pong “io volevo, ma se vuoi, non vorrei” tocca l’apice quando spunta un post-it sgualcito su cui Giampi ha scritto (prima di entrare a TI) “Patata vuoi sposarmi?”. Tipo quelli “sei la mamma più bella del mondo e un colorato scarabocchio al posto di occhi, bocca e naso. Martina si lascia sfuggire: “Ma se l’hai scritto prima perché siamo venuti qui?”. Con accondiscendenza e sorriso beota Giampaolo afferma: “Ho vinto io, non ho paura di passare per cornuto” e Bisciglia sentenzia: “A Temptation Island non c’è chi vince e chi perde”. E’ il momento di approfondire il weekend da sogno del 24enne con Karolina. Quasi un porno soft, sembra anche che i due si bacino e Martina: “Ma che te ridi? Mo ti do una pizza che ti appiccico. Te dovresti sotterrà”. Arriva la fatidica domanda: “Tornate a casa insieme?”, sottinteso: “Dopo le reciproche corna?” e i due decidono di separarsi. Martina incontra Andrew, “lo spumantizzatore”, che si presenta con un girasole fresco spuntato dal nulla come i petali nello studio di “UominieDonne”. Il dialogo commuove fino alle lacrime: “Te sei una donna e le donne vanno conquistate ogni giorno”, ma lei vuole stare sola e quello tira un sospiro di sollievo regalando l’ultimo di una lunga serie di cliché: “Bene, assolutamente sì, al primo posto ora c’è Martina libera”. Perfino i Baci Perugina si sono rifiutati di scrivere sta scemenza.

Raffaela e la tarantella napoletana
Andrea si è invaghito di Teresa ovvero la fotocopia della fidanzata solo con più trucco. Raffaela ha trascorso 21 giorni a rotolarsi disperata sul letto, sul divano, sulla sdraio, sul tappetino del bagno, sui muri del villaggio. Ha incarnato “Sconsy” ed esplode in un mitico: “Sei una zecca, sore’!” alla vista di Teresa che si incolla ai bulbi piliferi del personal trainer. “Mi controlla, lei è innamoratissima, ma proprio tanto, sai quei grandi amori, non mangia, sta male, ha perso 7 kg una volta. Se devo pensare a me o lei scelgo me” afferma a cena il giovanotto mentre l’appariscente Teresa mangia gli spaghetti arrotolandoli con il cucchiaio. Solo per questo meriterebbe di restare zitella in questa vita e nella prossima.
Alla povera Raffaela non viene risparmiato nulla, neppure lui che piange e dice a Teresa: “Ti voglio bene”. Le prende una crisi ma ripete quasi a voler esorcizzare l’evento: “Cosa vuole da me? Io non lo capisco. Cosa piange?”. Piangeva per la fine della vacanza nel Resort 5 stelle, ma Raffi non l’ha compreso e si sfoga: “Voglio star male un anno, due, tre, voglio morire, Ma isso non ci deve manco venì al cimitero, ‘ncoppa a tomba mia. Acciriti tu e essa. Ha rovinato tutto, doveva venirmi a riprendere dopo 3 giorni”. Poco prima del falò di confronto, Teresa saluta Andrea con un biglietto che invece di profumare di rosa e gelsomino, profuma di palo e banalità. Il tutto edulcorato con “Caruso” di Lucio Dalla in sottofondo. Secondo Teresa in 21 giorni c’è stato un incontro d’anime che Eros Ramazzotti è un pivello. La tentatrice evapora e Andrea sussurra “spaccherei qualcosa”. Non lo fa perché non è rimasto niente da rompere. Al falò, il cucciolo in via di estinzione Raffaela si presenta con la felpa del filibustiere e l’anellino: “Ho visto più video di tutte, mi hai deluso tanto e non mi vergogno di essere innamorata di te. I fallimenti sono progetti che non verranno mai mantenuti. Ho dormito con la tua felpa tutte le notti nonostante il caldo. Se ti controllo non è perché non sto bene con la testa come dici tu. Siamo entrati perché così mi levavo i dubbi e me ne hai fatti venire 1000”. Anche Andrea, come Giampaolo, ridacchia, nega l’evidenza e rigira la frittata meglio di Cannavacciuolo: “Ho portato Teresa fino alla fine perché mi sembrava la più falsa. Dimmi una cosa dove ti ho mancato di rispetto. Guardiamo che tanto mi ricordo tutto”. Tranne di essere fidanzato. Filippo, occhietti sadici di triglia, azzuppa il pane e Raffaela: “Io non ho visto video, ho visto film! Se credi di essere un Dio e io quella brutta che non troverà mai nessuno ti sbagli”, il fidanzato è sfrontato: “Hai mai visto che la baciavo o abbracciavo? Ero tranquillissimo perché ero sicuro di non averti mancato di rispetto. Sei tu che come la solito hai voluto vedere altro, cose che non ci sono. Teresa era la ragazza ideale per mettermi alla prova, sono stato 21 giorni con 13 bellezze, una che mi corteggiava e non sono caduto in tentazione”. Nega pure di fronte al video della manina up&down sotto le coperte: “Questo è uno che pensa alla sua fidanzata. Manco le dici, bella da sore lievate annanze”. Andrea è peggio di Oronzo: fa credere che gli asini volino e disquisisce sulla differenza tra grattini e grattarsi la schiena “nei punti dove uno non arriva”. Quasi, quasi risulta convincente e Bisciglia, che non vede l’ora di leverseli di torno per passare a Lara e Michael, sposa la causa del senza carattere Andrea impegnato in un free climbing di menzogne: “Se sto in un angolo non va bene, se faccio il contrario non va bene lo stesso. Ti ho sognato tutte le notti. Voglio te tutta la vita. Ti amo”, “Mi vuoi illudere ancora?” e Andrea: “Per lei sono disposto a fare tutto”. Anellino, bacino e cornino lasciano la spiaggia mano nella mano. Nel frattempo su Instagram volano stracci: la tentatrice Teresa commenta: “Cinquanta minuti chiusa in camera, il bacio al tentatore e ij fosse a t***a mo?”, replica Martina: “Cara Teresa tu non sei tr**a, sei proprio un mign***ne”. A inizio agosto. Grazie.

Un fulmine a ciel sereno
Si va a nero e spunta una Simona Ventura in gran forma: è lo spot di Temptation Island Vip che andrà in onda a settembre in contemporanea con il Grande Fratello Vip. La Ventura è una fontana di gioia e magnetismo, d’altra parte il cast è un luculliano pranzo trash: Valeria Marini, Stefano Bettarini, Alex Belli, la tronista Nilufar Addati e Giordano, gli Over Sossio Aruta e Ursula Bennardo  e Andrea Zenga con fidanzata. “Ho un video per te” is the new “c’è pizza e birra per te”.

Lara la dog sitter e Michael la verza
L’ultima ora e mezzo di trasmissione è dedicata ai protagonisti indiscussi di quest’edizione: Lara e Michael. Era al 30enne pugliese e non a Oronzo che Filippo si riferiva quando affermava: “Niente è come sembra, anche noi siamo rimasti sorpresi”. In breve: Lara aveva chiesto il falò di confronto, ma il fidanzato si era rifiutato per fare il weekend da sogno con Rita nella convinzione (sbagliata) che la tentatrice lo amasse. Lara guarda la clip nel pinnettu e il piccolo uomo si lascia andare a nuove umiliazioni: “Faccio alcuni spostamenti dentro casa, prendo e tac! raccolta rifiuti, poi tu vieni giù in Puglia” e Lara: “Peccato che la casa sia a nome mio, attento se ti metti due scarpe inciampi”. Il filmato prosegue con Michael che a notte fonda apre la tenda, si assicura che i cameraman se ne siano andati ed entra nella stanza di Rita dove rimane per 4 ore. Il commento di Lara è tagliente: “Sei uno stupido non è che se apri la porta piano la telecamera non ti riprende, non sei Harry Potter che hai il mantello. Ti ha visto tutta Italia”. La curva della peggior figura di tutti i reality dal 1900 al 5000 d.C. si impenna con lo sputtanamento di Rita che la mattina successiva rivela: “Voleva il contatto fisico, voleva stare con me, ma davanti alle telecamere si è trattenuto perché voleva apparire come una persona pulita e furba. Non mi è sembrato giusto il suo modo di parlare e agire”. In pratica 4 ore per rimediare la riprovazione nazionale e andare in bianco. L’agognato confronto parte con un video riassunto e con Michael faccia di cera sciolta che afferma: “Lara abbassa i toni e porta rispetto”, la quasi ex fidanzata replica secca: “Stai zitto! Non ti azzardare. Non sono i concetti, è la cattiveria che hai usato verso di me. Tu non sai cos’è il rispetto, mi hai umiliato in continuazione. Hai fatto discorsi di una pochezza e di una tristezza per un uomo di 30 anni…Mi ha buttato giù e ti sei pulito i piedi, ti rigiro la moneta che mi dai”. Le espressioni schifate di Lara conquistano il web.

Lo stratega matrioska
Lo sventurato ha più facce di una matrioska ed è all’oscuro di essere nel mirino di tutta la produzione sconcertata dal suo modo di fare. Insiste nel ruolo di vittima: “Se continui così ti lascio qui a parlare con Filippo. Credevo di essere entrato qui avendoti già persa. Mi hai spezzato il cuore in mille pezzi. Ho iniziato a pensare a me dopo il tuo comportamento” e quella: “Io non metto le corna a chi amo, non le dico che fa schifo, che è brutta, che non è indipendente, che mi annoia, che non sa fare niente e che la tengo come dog sitter”. Ed ecco il filmato più atteso, quello dove il 30enne si confida con Teresa a telecamere nascoste: “Sono sicuro che se abitassi a Lecce l’avrei già mandata a quel paese, mi manca solo la spinta, ma sai mi guarda i cani... Io adesso faccio la vittima fino alla fine, al confronto mi comporterò da signore, ma a telecamere spente spacco tutto e poi le do la mazzata finale ‘adesso prendi le tue valigie e vattene’, sono furbo e morirò furbo”. Michael non pensa più a niente se non a secchiello e paletta per sotterrarsi. Rigira il ditino sui fili del jean strappato e ha il coraggio di dire: “Era l’orgoglio che parlava, sai che sono altalenante”. Filippone nostro alterna la clip in cui il calcolatore, consapevole di essere ripreso, piagnucola: “Forse me lo merito, forse merito che mi lasci, ho sbagliato a trascurarla” a quella in cui è inconsapevole e tira fuori il peggio. Una doppia faccia che ha scioccato perfino gli autori decisi a smascherarlo per mettere in guardia non solo Lara, ma anche tutte le donne italiane. Infine, Bisciglia dà il colpo di grazia allo stratega di Waterloo: “A volte quando si è arrabbiati si dice ciò che si pensa veramente”. Cala il sipario. Lara: “Desidero un uomo che merita le mie attenzioni. Esco da sola”, Michael bofonchia qualcosa e prova a mettere in riga soggetto, verbo e complemento senza riuscirci.

“Simply the best”
Attenzione! La reputazione e la dignità di Michael sono un vetro destinato a finire in mille pezzettini schiacciati da un tir. Filippo li convoca a un mese di distanza per sapere come va. Michael si ostina imperterrito (e un po’ stupidamente) a recitare lo stesso copione. Mestolino e voce venata di amarezza afferma: “Sono stato un co***one, l’amavo e non mi perdono. Ci siamo sentiti per telefono, ho provato a riconquistarla, ma niente. Ho risentito Rita, è stata lo strumento che mi è servito a capire quanto amassi Lara”. Filippo fa finta di credergli e chiama Lara. La bionda, look alla Sandy e colonna musicale di Grease, arriva fresca di extension. E’ la sua rivincita: “Riparto da me stessa, è stato difficile lasciare casa, mi chiama tutti i giorni, sono sincera, ci sta provando, prima lo accusavo, ora lo comprendo, però dopo un mese è presto per credere che sia cambiato”. E infatti quello è cambiato esattamente quanto il Salvini da campagna elettorale e il Salvini Ministro, cioè zero. “Ho un video per te” gongola Filippo mentre le passa il tablet. La tentatrice Rita rivela: “Michael mi ha chiamata subito dopo il falò, voleva vedermi, mi ha contatto su Instagram. E’ sempre molto dolce con me, usa nomignoli, mi dice che gli manco, che si era innamorato, che voleva vedermi il prima possibile e che voleva dirlo davanti a tutta Italia. Ho anche i messaggi di tutto quello che affermo. Non ha mai parlato di tornare con lei e ha sostenuto che lasciarsi era la cosa giusta da fare”. A Michael non è passato nemmeno per l’anticamera del cervello che Rita potesse esser rimasta disgustata dal suo comportamento. Sotterrato, svergognato, bannato, ended perfino dalla tentatrice. Lara mantiene la calma: “Mi ha fatto sentire in colpa per svariati giorni e ora vedo questo. Dopo due anni e mezzo non sono più la stessa. Non voglio tornare con Michael. Merito di meglio e voglio essere felice”. La redazione tifa per lei, i sassi tifano per lei che si allontana sulle note di “Simply the best” di Tina Turner. Lunedì alle 21.10 Temptation Island, un mese dopo per le altre 5 coppie.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni