cerca

il sabato con queen mary

La sorpresa di Ilary Blasi a "C'è Posta Per Te" vince su tutti. E fa impazzire il web

La sorpresa di Ilary Blasi a C'è Posta Per Te vince su tutti. E fa impazzire il web

Terzo appuntamento di C’è Posta per Te e cinque storie di famiglie diverse: chi ce l’ha e la rinnega per un po’ di soldi, chi l’ha persa ed è felice di ritrovarla, chi ha nel fratello tutta la sua famiglia, chi vuole formare una nuova famiglia con un adorabile bugiardo.

La prima storia, come di consueto, è quella di un regalo. Ospiti sono Radja Nainggolan (elegantissimo con la giacca simil fodera del divano e pantaloni da casa allagata) e Alessandro Florenzi, i due giocatori della Roma. Li ha chiamati Danilo da Casalnuovo di Napoli. Il ragazzo ha perso il fratello Vincenzo, vive di rimorsi e ha paura di non essere all’altezza del fratello morto. Il padre Palmiro adorava Vincenzo e non riesce a superare il trauma. Ha chiamato C’è Posta per Te per dire al padre che gli vuole bene e che ha bisogno di lui. Palmiro è un uomo giovanile e misurato: “Sono sorpreso, lui ha un carattere molto chiuso”. Arriva anche la madre: “Per noi è difficile, ma noi ce la faremo insieme”. Le lacrime scorrono copiose, vere e sentite. Florenzi, quello che dopo un gol abbracciò la nonna, si conferma un ragazzo delizioso, spigliato e di cuore. Finisce con la De Filippi che gioca a calcio balilla e una maglia di Totti autografata da tutti i calciatori.

La seconda storia è quella di una famiglia (e di tanta venalità). Monia è sposata con Luigi e ha due figlie Federica e Eleonora. La figlia frequentava Cristian, si consuma una lite e a 18 anni va via di casa, poi si sposa di nascosto in Municipio. Monia scopre che la figlia ha debiti per 16.000 euro e li copre con 18.000 euro. Eleonora decide di sposarsi in chiesa e la mamma si offre di pagare il matrimonio ma i costi lievitano e riscoppia il putiferio. Da un anno e mezzo, la ragazza ha interrotto completamente i rapporti con la famiglia che 15 giorni fa su FB ha scoperto che Eleonora ha un altro figlio.

Monia non sa cosa e dove ha sbagliato. Luigi è dello stesso parere. La reazione di Eleonora alle parole della famiglia è: “Provo rabbia, mamma è il burattinaio di casa, si mette in mezzo a ogni cosa”. Ne fanno una questione di denaro e la De Filippi: “Non facciamo del rapporto madre-figlia una questione di soldi”. La ragazza, 25 anni, è di una pochezza sentimentale e di una grandezza economica sconcertante. La mamma le ricorda: “Non mi portavi mai Diego e trovavi scuse” e quella: “Beh, se volevo andare a farmi una passeggiata con la mia famiglia che te importa a te!”. Monia: “Il mio errore è stato non darti mai uno schiaffo! Questo è stato il mio errore!”. Applausi a scena aperta. La De Filippi è contrariata: “Non li riconosci come famiglia? Come fai a trattarli come estranei?” e quella: “Mi hanno fatto soffrire. Papà è il cagnolino di mamma. Un conto è dare una mano e un conto è rompere. Da quando io non li vedo più, sono felice, sorrido tutto il giorno”, “Ma che fai? Li cancelli perché tua madre ti dice di pulire casa?? Non gli vuoi bene?”. “Io devo pensare alla felicità mia, mi stressate. E io è un anno e mezzo che sto bene. Mi avete fatto perdere una giornata a venire qui” afferma Eleonora stizzita perché dentro la busta c’è tanto amore, ma no money. No money, no family. La mamma è amareggiata perché lo capito: “La verità è che ti ho dato troppo, troppo e non ti ho mai detto no”. La sorella, Maria, il pubblico (che applaude fragorosamente solo Monia), i postini e i bambini sono sul punto scavalcare la busta.


La Sanguinaria si trattiene appena: “Hai un livore forte, come fossero tre assassini, sono solo tre persone che hanno sbagliato. Ti comporti come se fosse scontato che ti pagassero il matrimonio e non lo è. Come se fosse scontato che ti cancellassero i debiti e non lo è, che ti accompagnassero all’asilo e non lo è” ed Eleonora: “Certo, mica ci potevo andare da sola all’asilo!” e invece colpo di scena: “Sì, io andavo da sola all’asilo. Attraversavo la strada e andavo, ma non mi sono mai sognata di rimproverare mio padre”. Poi aggiunge: “Direi che possiamo fermarci qui”. La ragazza non apre la busta e se ne va. Per un pugno di euro.

La terza storia è quella di una padre (uno di quei genitori che si perde i figli come fossero cuffiette dell'iPhone). Entrano i fratelli Luigi, Mario, la figlia Sara e l’amico Giuseppe. Vivono in Svizzera e non vedono il padre da 43 anni. A 5 anni la mamma li ha messi in un orfanotrofio da cui sono usciti a 18 anni. Quando escono, scoprono che la mamma si è trasferita in Germania, si è risposata e non li vuole più vedere. Così cercano il padre di cui hanno un ricordo molto affettuoso. Si chiama Giovanni e vive a Torino. La De Filippi mette in guardia i due uomini: “Gli piglia un colpo se vi vede dopo 43 anni e state attenti, potrebbe non aver voglia di riaprire quel capitolo della sua vita”. Si apre la busta e Giovanni si emoziona appena sente: “Sono Mario”. Giovanni: “Mia moglie voleva solo la busta paga e soffrivo quando non potevo stare con loro. Il Tribunale mi concesse solo 3 ore ogni due settimane. Ora ho altri due figli e sanno che hanno due fratelli. Quando sono tornato in Italia mandavo dei soldi ma non mi hanno mai risposto. Sul comodino ho la loro foto. Sì nel mio cuore e nella mia vita c’è spazio per i miei figli”. In 10’ di C’è Posta per Te, Giovanni fa jackpot: due figli, tre nipoti e un pronipote. E fa specie vedere due uomini adulti e realizzati felici di nuovo come bambini di 5 anni. Peccato solo che la De Filippi ci privi della gioia sottile e sadica di sapere quali cattiverie Giovanni avrebbe voluto dire all’ex moglie.

La quarta storia è quella di un regalo (e di una famiglia vera). Ambra chiama il fratello Marco che è diventato capofamiglia dopo la morte improvvisa prima del padre e otto mesi dopo della madre. Vuole dire al fratello che ormai è cresciuta, che lo ringrazia e che deve iniziare a fare la sua vita. Come regalo, gli fa trovare Ilary Blasi. Il postino raggiunge Marco ad Aprilia: “Conosci un po’ il programma?”. E il ragazzo: “Sì, Maria!”. Marco apre la busta e vede uno dei bambini “sfruttati” di Maria: “Oddio mi somiglia…”, “No, non ti preoccupare” sorride la De Filippi. Poi il giovane piange come una vite tagliata mentre Queen Mary legge la lettera (gli accarezza la spalla per calmarlo). Entrano i nonni e il giovane: “Nonnina, nonnina”. Nel frattempo Ilary Blasi è in piedi dietro la busta e dà segnali di insofferenza: i social quotano 1 a 0 il suo famoso: “Annamo o’, s’è fatta na certa!”.


È il momento di Ilary e Marco: “Sicura che non vuoi sdraiarti? E quando mi ricapita?! Va be’ passa a trovarmi a casa”. La Blasi gli regala attrezzi per la campagna e un trattorino. Lui: “Ho la passione per il giardino, ma un babydoll per lei era meglio”. La De Filippi lo saluta: “Allora buon ritorno a casa, una viene con te e una torna a casa sua”. E Marco fa l’ultima battuta: “Ciao Ambra”. Si guadagna una carezza di Queen Mary.

La quinta storia è quella di un amore interrotto (cioè corna). Luca vuol far pace con Laura, la donna che ama. Lei è arrabbiata perché per tre anni le ha raccontato tante bugie e tutte gravi compreso che era separato quando era sposato. Il postino va a Torino ma Laura, bionda e bella 43 enne, rifiuta l’invito. Poi si presenta in studio: “Lui è molto bravo a dire bugie, ha mentito anche dopo che ho scoperto tutto. Ha mentito fino a un mese fa. La moglie dice che hanno una vita regolare insieme, hanno rapporti coniugali. Io non vado a vivere con un uomo sposato. Scarrozza la moglie in camper”, la De Filippi imbarazzata: “Mi ha detto che è finita con la moglie”, “Ho sofferto molto, ti faccio un esempio, gli dico mandami la foto del divano dove dormi e quello mi manda la foto di un divano vuoto. Con quale coraggio vieni qua?”.

Luca, quattro riccioli in testa, si arrampica sugli specchi, ma lei è ferma: “Ormai vivo chiedendomi ‘sarà la verità o mi racconterà un’altra balla delle sue’? Tua moglie lo sa che sei qua?”, “Sì, lo sanno anche i miei figli”, “Beh, io gliel’ho detto a tua moglie tanto ormai siamo diventate amiche. L’aggiorno su tutto anche sulla serenata che mi ha fatto due sere fa”. “Io mi perdo nelle cazzate” dice lui sconsolato e la De Filippi: “Beh, cazzate fino a un certo punto…”. Si sente dal pubblico: “W l’amore”, ma Laura non è persuasa: “E’ un folle, voleva prendere casa con me. Che intenzioni hai quando esci da qua?” e quello, faccia tosta: “Vengo a casa tua, se mi dai le chiavi entro ed esco altrimenti ti aspetto”, “Ti sei separato?”, “Certo”. Maria: “Cosa vorresti fargli ora?”, “Dargli tanti schiaffi”, “Se apro puoi sempre schiaffeggiarlo”. Laura è titubante, ma innamorata e apre la busta. A sabato prossimo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni