cerca

La Milano senza tempo di Loi e le parole umili di Lauretano

Dal più grande poeta dialettale italiano vivente un coro di facce ed esperienze che emergono da una Milano senza tempo.
Andrea di Consoli, "La navigazione del Po", Aragno. Di Consoli, insieme ad altri, rappresenta la nuova poesia italiana. "La navigazione del Po" è la prima vera prova di maturità di un poeta, e romanziere, di cui sentiremo parlare parecchio.
Umberto Piersanti, "L'albero delle nebbie", Einaudi. Un libro da leggere ed apprezzare, in particolare le poesie dedicate al figlio Jacopo, creatura segnata dall'esperienza dell'handicap.
Gianfranco Lauretano, "Occorreva che nascessi", Marietti. La prova migliore di un poeta che sa affidarsi alla parola senza i facili ripari della letteratura, con straordinaria umiltà, con vera devozione all'esperienza del vivere.
Daniele Mencarelli

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro