cerca

EMERGENZA CORONAVIRUS

Niente Vinitaly, edizione spostata al 2021

Niente Vinitaly, edizione spostata al 2021

Alla fine anche gli organizzatori di Vinitaly, la più grande fiera del vino italiana che si svolge a Verona, hanno dovuto gettare la spugna. L'edizione di quest'anno non si farà ed è stata spostata direttamente all'anno prossimo. Inizialmente era stato deciso di rinviarla da aprile ai primi di giugno. Oggi la decisione di saltare questa edizione. «Il perdurare dell’emergenza Coronavirus a livello nazionale, con il susseguirsi dei decreti urgenti della presidenza del Consiglio dei ministri, e la più recente propagazione dello stesso a livello europeo e non solo, hanno reso improcrastinabili alcune decisioni», si legge in una nota dell'Ente Veronafiere. Ad oggi, si ricorda, sono oltre 200 le manifestazioni sottoposte a revisione di calendario, con una perdita complessiva che sfiora i 6 miliardi di euro e 51.400 posti di lavoro a rischio, senza considerare l’indotto e la perdita di 39 miliardi di euro di export generati dalle rassegne internazionali per le Pmi europee.  Le nuove date delle manifestazioni sono perciò riprogrammate al 18-21 aprile 2021, mentre Veronafiere concentrerà la seconda parte dell’anno 2020 al sostegno del business delle aziende italiane sui mercati. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro