cerca

delitto di arce

Serena Mollicone, il padre Guglielmo ha avuto un infarto: è grave

Dal 2001 lotta per la verità sull'omicidio della figlia. Cinque persone a processo

Serena Mollicone, il padre Guglielmo ha avuto un infarto: è grave

Questa mattina Guglielmo Mollicone, padre di Serena Mollicone, la giovane uccisa da Arce nel 2001, ha avuto un infarto ed è stato trasportato urgentemente all'ospedale di Frosinone. La situazione clinica è seria e le condizioni dell'uomo vengono definite gravissime

Il padre Guglielmo da 18 anni si batte per la verità. Lo scorso 13 novembre avrebbe dovuto tenersi l'udienza preliminare a carico dei 5 indagati per l'omicidio della giovane. Udienza rinviata al 15 gennaio per un difetto di notifica.

Le condizioni di Guglielmo Mollicone, secondo fonti ufficiali, sono gravissime. È ricoverato nel reparto di Rianimazione, intubato e senza coscienza. Tra i primi ad arrivare in ospedale è stato il comandante provinciale dei Carabinieri, il colonnello Fabio Cagnazzo.

In base alle prime indiscrezioni trapelate l'anziano maestro sarebbe rimasto vittima di infarto che ha provocato un arresto cardiocircolatorio. Rianimato con defibrillatore è arrivato in ospedale privo di coscienza. Non si escludono eventuali danni cerebrali. Il procuratore capo di Cassino Luciano d'Emmanuele che ha fortemente voluto il proseguimento delle indagini che hanno portato ad indagare 5 persone, tra cui l'ex maresciallo della caserma di Arce e due carabinieri, ha così dichiarato: "Sono profondamente addolorato per quanto accaduto a Guglielmo Mollicone. Spero che riesca a superare questo terribile momento".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro