cerca

pop

I diari di Elisa svelano la voce sincera di quelle che restano

Nel nuovo album della cantante anche De Gregori e Calcutta

Elisa, la voce sincera di quelle che restano

Sono ormai vent'anni che Elisa è lì. E ci sta con l'eleganza di un'autrice che sa rinnovarsi e tornare sempre con qualcosa di importante da dire. Come fa col suo nuovo "Diari aperti", undici canzoni che spaziano dall'intimismo più privato di "Anche fragile" ai ritmi divertiti de "L'estate è già fuori". Ha deciso di scrivere in italiano perché vuole mettersi a nudo. Completamente. E ci riesce con melodie leggere e ispirate. Dà spazio ai nuovi autori del pop italiano come Calcutta che ha scritto per lei "Se piovesse il tuo nome". Fino a duettare con Francesco De Gregori in "Quelli che restano", praticamente un manifesto di chi continua a stupire. Nonostante o (forse) oltre l'era dei talent show.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro