Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dilaga l'onda trap. Adesso scocca l'ora di Tedua

Il giovane rapper in concerto sabato all'Orion Club di Ciampino

Carlo Antini
Carlo Antini

Testo e musica le mie coordinate. Nato a Foggia e romano d'adozione. La laurea in Scienze della Comunicazione e la passione per il giornalismo mi portano nella redazione de "Il Tempo". Come critico musicale collaboro con “Container" su Radio Italia Anni '60.

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

Sfera Ebbasta, Ghali, Laioung. Ma anche Dark Polo Gang e Tedua. E' la scena trap italiana che, dal concertone del Primo maggio ai festival estivi, sta stravolgendo le normali abitudini musicali. Ed è proprio Tedua, giovanissimo rapper genovese, che sta per conquistare la scena romana, esibendosi sabato sera all'Orion Club di Ciampino. Sul palco il musicista sarà accompagnato dal producer Chris Nolan, produttore di tutte le 14 tracce contenute nel nuovo "Mowgli – il disco della giungla”. Nella scaletta del concerto ci sarà “La legge del più forte”, brano che ha registrato più di sei milioni di visualizzazioni su YouTube e “Acqua (Malpensandoti)", nuovo singolo estratto dall'album e ispirato a “Malpensandoti” di Dargen D'Amico. Il rap si evolve nella trap. E Tedua continua a esplorare nuove possibilità di genere. 

Dai blog