cerca

SERIE A

Lazio, tocca alla coppia Caicedo-Correa

Domenica contro il Parma senza Immobile. Spettatori: si sfiorerà quotà 40.000

Lazio, tocca alla coppia Caicedo-Correa

L'umore è alto in casa Lazio. Il pareggio di domenica sera contro la Fiorentina non ha demoralizzato la squadra di Inzaghi, pronta a lottare fino alla fine per l'obiettivo Champions. A cominciare dalla partita con il Parma, che si presenterà all'Olimpico con la voglia di centrare il terzo risultato utile consecutivo. Dal canto suo Inzaghi è alle prese con le scelte di formazione: con Immobile squalificato, il tecnico continua a provare la coppia-derby composta da Correa e Caicedo. In mezzo al campo c'è il dubbio più grande: con Leiva diffidato non è da escludere l'impiego di Badelj dall'inizio: dopo la sosta per le nazionali infatti la Lazio dovrà vedersela con l'Inter. Il rischio cartellino riguarda anche altri titolari: da Radu a Lulic, passando per Luis Alberto. Dopo due panchine consecutive Parolo torna a sperare in una maglia da titolare. Quella che in difesa si contendono in tre. A Firenze Patric è stato il migliore, mentre Bastos aveva risposto alla grande con Milan e Roma. Più difficile pensare alla candidatura di Luiz Felipe, che non gioca una partita ufficiale da un mese esatto (era entrato all'andata contro il Siviglia). Non preoccupano le condizioni di Strakosha, ristabilito dopo la sublussazione alla spalla sinistra. Il portiere è stato convocato dalla nazionale albanese per le due sfide di qualificazione agli Europei contro Turchia e Andorra. Intanto per il match di domenica pomeriggio siamo arrivati a oltre 10 mila biglietti venduti. Sfondata quota 30 mila grazie agli abbonati. La Lazio spera in un'ulteriore impennata durante il weekend.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro