cerca

all'olimpico 4-0

Tornado Lazio, Genoa al tappeto

Milinkovic Savic e Radu nel primo tempo, Caicedo e Immobile nella ripresa firmano il poker

Tornado Lazio, Genoa al tappeto

Pronto riscatto della Lazio, che all’Olimpico travolge il Genoa per 4-0 e cancella l’amara sconfitta di San Siro contro l’Inter. Simone Inzaghi affida l’attacco dei biancocelesti alla coppia formata da Immobile e Correa. Di contro Andreazzoli lancia Sanabria e Kouamé in attacco, ma al primo affondo la Lazio passa con una bella combinazione sulla corsia sinistra che porta Immobile ad appoggiare per Milinkovic-Savic che, poco fuori area, piazza un piattone mancino che al 7’ beffa il portiere Ionut Radu sul secondo palo.

Primo gol in campionato per il serbo e Lazio avanti. Partita combattuta con il Genoa a tentare qualche sortita offensiva e i padroni di casa a vedersi annullato il raddoppio realizzato al 37’ da Luis Alberto, per un fallo ad inizio azione visto dal Var proprio dello spagnolo. Raddoppio che si concretizza al minuto 40 con Stefan Radu che raccoglie un tocco corto da calcio d’angolo per esplodere una conclusione che si infila all’incrocio dei pali. Esordio al gol in questo torneo anche per il romeno. Nel recupero Immobile si divora il tris e la Lazio.

Nella ripresa Andreazzoli prova a mischiare le carte, tirando fuori Barreca e Lerager per inserire Pajac e l’ex biancoceleste Pandev. Niente da fare per il Grifone che al 59’ subisce anche la terza rete della Lazio: ancora Milinkovic-Savic protagonista, perfetto il suo assist filtrante, per ispirare l’inserimento di Caicedo (entrato pochi minuti prima per Correa) che solo davanti a Ionut Radu lo dribbla per poi mettere dentro con il mancino da posizione defilata. Come per i primi due marcatori di giornata, anche per l’ecuadoriano primo gol in campionato.

Il Genoa si sveglia al 71’ con un gran sinistro dalla distanza di Criscito, Strakosha si distente e devìa in corner. Al 73’ colpo di testa di Sanabria e ancora Strakosha ci mette i guantoni per respingere. Al 78’ poker laziale: Luiz Felipe parte in percussione dalla difesa, salta due uomini prima di piazzare Immobile solo davanti al portiere dei rossoblù, piattone che gonfia la rete ed esultanza per l’attaccante che corre ad abbracciare Simone Inzaghi: definitivamente spente le polemiche degli ultimi giorni.

Poco dopo applausi per Immobile che esce per far esordire in A l’olandese Adekanye, classe 1999 proveniente dal Liverpool. Senza recupero l’arbitro fischia la fine e la Lazio sale a quota 10 punti in classifica. Il Genoa resta in piena bagarre retrocessione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro