cerca

economia

doBank: sindacati proclamano sciopero venerdì e chiedono intervento Abi

Milano, 26 giu. (AdnKronos) - I sindacati nazionali bancari proclamano uno sciopero dei dipendenti del gruppo doBank per il prossimo 28 giugno. Lo sciopero è indetto contro "l’atteggiamento dispotico e arrogante dell’azienda che ha impedito di trovare un accordo sul Piano industriale in grado di dare garanzie ai Lavoratori in merito a occupazione, mobilità e contratto collettivo nazionale che verrà applicato", spiegano in una nota le segreterie nazionali di Fabi First/Cisl, Fisac/Cgil, Uilca/Uil e Unisin. La società ha di recente rinunciato alla licenza bancaria per concentrarsi sulla gestione di npl, dichiarando 160 esuberi.

"I motivi dello sciopero vanno ricercati nella volontà dell’azienda di gestire questa fase del Piano Industriale con un approccio unilaterale e non concordato sia per quanto riguarda i 160 esuberi dichiarati, sia per quanto riguarda la chiusura e le ricadute sui lavoratori di alcuni Poli periferici. In considerazione dei cambiamenti che continuano ad investire il Gruppo – di cui l’ultimo in ordine di tempo è la revoca della licenza bancaria - sono mancate la volontà e le premesse per avviare un serio confronto", osserva ancora il sindacato.

"Il settore del credito ha una tradizione ben diversa di relazioni industriali e di comportamenti da quelli messi in atto da doBank e per questo chiediamo all'Abi un intervento in tal senso, anche in relazione alla recentissima rinuncia alla licenza bancaria, che rappresenta un pericoloso e grave precedente per l’intero settore".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro