cerca

Food: 'Oro d'Argenta', Puglia vince Campionato studentesco di cucina

Roma, 9 set. (Labitalia) - Sono i ragazzi dell’Enac Puglia-Ente di formazione Canossiano 'C. Figliolia' di Foggia gli studenti vincitori della terza edizione di 'Cuochi di classe', il Campionato studentesco di cucina che ha visto sfidarsi ad Argenta (Ferrara) gli studenti di istituti alberghieri provenienti da cinque regioni d’Italia: Campania, Sicilia, Puglia, Lazio ed Emilia Romagna. Il Campionato si è svolto nell’ambito di 'Oro d’Argenta', la rassegna che è il cuore gustoso della storica Fiera d’Argenta, organizzata dal Comune di Argenta in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo e grazie all’importante sostegno della Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara che si adopera per la promozione delle eccellenze del territorio ferrarese e argentano in particolare.

La manifestazione - svolta grazie al contributo della Destinazione Turistica Romagna che valorizza i sapori e le atmosfere delle valli del parco del Delta del Po, patrimonio Unesco, ma anche delle altre regioni d’Italia e della Pro Loco di Argenta - ha animato piazza Garibaldi per l’intero fine settimana. Il team di studenti vincitori, composto da Francesca Speranza, Martina Milanese, Daniele Patella e Francesco Parente, accompagnato dal dirigente scolastico Dario Palma, ha vinto con una ricetta da titolo 'Tra la terra e il mare: filetto di branzino su crema di datterino giallo e mandorle tostate', che ha conquistato il palato delle due giurie al voto, una popolare e una tecnica, guidata dal simpatico chef e attore italo-americano, Andy Luotto. In premio per i vincitori la partecipazione al Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo, dove potranno presentare la ricetta vincitrice al pubblico del festival internazionale.

Il piatto presentato dai giovani pugliesi ha vinto anche il premio per l’originalità della ricetta. Gli studenti dell’Istituto d'istruzione superiore 'Orio Vergani' di Ferrara, Chiara Roversi e Martina Bortolotti hanno conquistato, invece, il premio per la migliore presentazione. I ragazzi sono stati accompagnati dalla docente Irene Sisti. A vincere invece la 'sfida' tra le sagre del territorio è stata la sagra dell’anguilla di Comacchio che si è imposta sulla sagra della zucca e del suo cappellaccio Ferrarese, la sagra del somarino di Runzi e la sagra dell’uva di San Nicolò.

'Oro d’Argenta' ha visto alternarsi, per tutto il fine settimana, sfide di cucina, cooking show con grandi chef tra cui Igles Corelli e Andy Luotto. La manifestazione è stata l’occasione per un viaggio nel gusto tra alcune delle eccellenze agroalimentari del territorio, dalla vasta gamma dei Bia CousCous, prodotti dall’azienda leader in Italia per produzione e commercializzazione di cous cous e al primo posto nel mondo per la produzione di cous cous bio, ai prodotti della Coop Giulio Bellini caposaldo nelle produzioni agricole di qualità del territorio, con i prestigiosi vini di Tenuta Garusola del Consorzio Bosco Eliceo.

E, ancora, dalle farine di Sima, leader nei prodotti di macinazione di alta qualità bio, alle patate e cipolle di Ruggiero Spa, azienda principe nella commercializzazione nazionale di queste orticole fino alla frutta di Spreafico, come la pera Angélys, prodotta nel rispetto dell’ambiente e senza l’impiego di trattamenti per la conservazione, che si inserisce in un ampio quadro di produzioni di eccellenza nazionali ed internazionali. Quest’anno c’è stato il sostegno di Coop Alleanza 3.0 e la sponsorizzazione tecnica di Unox. Il 'palcoscenico del gusto' di 'Oro d’Argenta' ha accolto anche i prodotti enogastronomici che hanno reso celebre l’Emilia Romagna in tutto il mondo: l’aceto balsamico di Modena, il Parmigiano Reggiano, il Sale di Cervia, i Marinati di Comacchio, il Pane Ferrarese con il grano Gentil Rosso di Ro Ferrarese.

Stasera, lunedì 9 settembre, la Fiera di Argenta chiude in bellezza con il duo Morgan e Megahertz. L’ex leader dei Bluvertigo e il musicista Megahertz daranno vita a una serata che avrà per protagonista indiscussa soprattutto la musica elettronica. Fondamentale, in questo senso, la presenza di Megahertz al vocoder, al synth e al suo marchio di fabbrica, il theremin, uno strumento che pochi sono in grado di suonare in Italia e che, grazie alle interferenze delle mani nel campo magnetico che circonda un’antenna, produce un suono simile a quello di una voce di soprano lirico. I due artisti condurranno il pubblico attraverso un viaggio tra alcuni brani dei Bluvertigo, alternati a pezzi che hanno accompagnato la loro evoluzione artistica: da David Bowie ai Depeche Mode, dai Duran Duran a grandi nomi del panorama cantautoriale italiano come Umberto Bindi, Luigi Tenco, Domenico Modugno e Fabrizio De André.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro