cerca

STRAGE DI BOLOGNA, ERGASTOLO PER CAVALLINI

STRAGE DI BOLOGNA, ERGASTOLO PER CAVALLINI

BOLOGNA (ITALPRESS) - Ergastolo in Corte d'assise per l'ex Nar Gilberto Cavallini per la strage della stazione di Bologna del 2 agosto 1980. Quel giorno alle 10:25, in quello che e' considerato uno dei piu' gravi atti terroristici nel Paese dal secondo dopoguerra a oggi, morirono 85 persone. Piu' di 200 i feriti. Come esecutori materiali furono individuati dalla magistratura alcuni militanti di estrema destra, appartenenti ai Nuclei Armati Rivoluzionari. I mandanti sono ancora sconosciuti. "Una nuova condanna all'ergastolo per la strage alla Stazione di Bologna del 2 agosto 1980, la vicenda piu' drammatica del secondo dopoguerra di questa regione. Il primo pensiero torna alle vittime innocenti di quel vile attentato: 85 morti e 200 feriti. E ai familiari: continuiamo ad essere al loro fianco nella ricerca della piena verita' su quanto accaduto e della giustizia. Ogni passo avanti, per quanto lento e faticoso, vale moltissimo. Per questo non possiamo fermarci", afferma in una nota il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, mentre il sindaco di Bologna Virginio Merola commenta: "La condanna per Gilberto Cavallini conferma ancora una volta la matrice neofascista della strage del 2 agosto 1980. E aggiunge un altro importante tassello verso la verita' che sara' piena quando saranno individuati anche i mandanti. Questo risultato e' dovuto all'impegno tenace dei familiari delle vittime, sempre accompagnato dalle istituzioni come parte civile". (ITALPRESS). abr/sat/red 09-Gen-20 18:03

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro