cerca

affari reali

L'altro uomo di Meghan (dopo Harry)

Chi è Markus Anderson, l'affascinante confidente canadese della duchessa del Sussex

L'altro uomo di Meghan (dopo Harry)

Meghan Markle

Harry d'Inghilterra non è l’unico amore di Meghan Markle, c’è un secondo potentissimo uomo nella vita della Duchessa del Sussex. Mentre l’ex attrice pianifica un secondo “baby shower” a Frogmore Cottage, dopo quello da mezzo milione di dollari celebrato a New York, sale alla ribalta Markus Anderson. È il Daily Mail a raccontare tutta la storia. L’uomo è comparso per la prima volta al fianco dell’attrice e di Harry agli Invictus Games del 2017 e da allora non si sono più lasciati. Il principe Harry non era presente alla festa newyorchese per il primogenito, ma Markus sì.

L’uomo è una presenza fissa al fianco di Meghan ed è ritenuto “l’angelo custode” dei suoi segreti. Nato 42 anni fa a Peterborough, Ontario, una città a 90 miglia a nord-est di Toronto, a 18 anni si trasferì a Londra dove iniziò a lavorare come cameriere nel prestigioso club “Soho House”. Qui ha sviluppato una fitta rete di amicizie famose nel mondo dello spettacolo e della politica. Si è guadagnato la fiducia del fondatore del club privato, Nick Jones, che gli affidò l’apertura del “Soho House” a Toronto. Fu proprio nella città canadese che conobbe Meghan: era il 2011 e l’attrice recitava nella prima serie del legal drama “Suits”. L’intesa fu immediata come testimonia un post della Markle sul social Tig: “Cosa farei senza di te, il mio amorevole, solidale e infinitamente divertente amico ?? So cosa ... mi annoierei e la vita sarebbe infinitamente meno interessante. Ti amo tanto. Il più felice dei giorni per te ora e sempre. Ti amo x”.

Spesso la duchessa è stata descritta come un’avida arrampicatrice sociale e una fonte della “Soho House” alimenta le voci: "Molto prima che il principe Harry entrasse in scena, Markus stava introducendo Meghan a tutti i tipi di persone ricche e potenti”. È stato Anderson a presentarla a George e Amal Clooney, all'attuale primo ministro del Canada, Justin Trudeau, e Jessica Mulroney, diventata l’amica del cuore. Meghan era sposata ancora con il primo marito, il produttore cinematografico Trevor Engelson, quando fu fotografata con Anderson in vacanza a Madrid. L'uomo le è stato vicino durante la separazione ed è diventato una presenza fissa nel 2016 cioè quando la Markle ha incontrato il Principe Harry.

Il primo appuntamento, infatti, non è stato a Londra a casa della designer Misha Nonoo, ma proprio alla “Soho House” di Toronto. Anderson fece in modo che la coppia si incontrasse segretamente nelle stanze private del club e alimentò la storia organizzando un weekend romantico a Babington House, un pittoresco hotel a Somerset. Il canadese è il più stretto e fidato collaboratore della Duchessa del Sussex e conta su un’impressionante rete di conoscenze. Tuttavia la sua influenza e i suoi metodi sono stati criticati. La rivista satirica “Private Eye” l’ha bacchettato per aver permesso al negozio di macaron di Parigi Laduree di dichiarare che le quattro torri di macaron da 350 sterline per il baby shower erano “una cosa di cui Maria Antonietta sarebbe stata orgogliosa” e ha scritto che Anderson è conosciuto nei corridoi come il “Sussex Fawcett" con riferimento al vecchio galoppino del principe Carlo, Michael Fawcett, così vicino al futuro re da mettergli il “dentifricio sullo spazzolino”.

Anderson è l’unico vero confidente di Meghan, è stato lui a dirle di ingaggiare la potente guru della politica Sara Latham come capo della comunicazione. Una fonte ha detto: "Marcus è molto divertente, spiritoso, affascinante e assolutamente discreto. Lui e Sara conoscono tutti nel mondo della politica e dello spettacolo da entrambe le parti dell'Atlantico. Se Meghan e Harry stanno cercando di diventare un marchio globale con la loro filantropia non potrebbero scegliere due persone migliori per guidarli". Un'altra fonte ha dichiarato: "Markus è qualcuno che può incontrare chiunque, sia un re o un addetto alla reception e fa sentire tutti speciali. Ho provato a parlargli di Meghan, ma tutto ciò che succede è un grande sorriso. Le è completamente fedele e non commenta mai le indiscrezioni. E’ molto protettivo nei confronti di Meghan e quando l’attrice ha iniziato ad avere una stampa negativa, lui le ha trovato la miglior addetta stampa che ci fosse”. La liberale Sara.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro