cerca

Eureka cambia miss, meglio bruna che bionda

La ceca Petra Faksova ha già fatto il suo tempo, sarà sostituita da una bellezza mediterranea


La decisione è stata presa per fornire ai telespettatori un'ulteriore possibilità di vincere i 250 mila euro in palio se riescono a ritrovare, secondo la formula di «Eureka», le banconote di cui ogni sera vengono fornite le coordinate. Consapevoli della difficoltà del quiz, i responsabili di Raidue hanno anche deciso che tutti i numeri di serie delle banconote in gioco verranno inseriti, per essere consultati, in una pagina del Televideo. Non solo, ma il padrone di casa, in prestito a Raidue da Mediaset, anticipa che, a partire dal prossimo lunedì 5 maggio, cambierà anche l'assistente femminile del programma. Seguendo un'alternanza oramai consolidata da programmi come «Striscia la notizia», alla bionda Petra Faksova, proveniente dalla Repubblica Ceca, succederà, al fianco di Lippi, una valletta bruna, finalmente tutta made in Italy, assicurano a Raidue il cui nome non è ancora stato definito perché sono in corso le ultime selezioni. Su «Eureka», che si concluderà il quattro luglio prossimo, c'è un'opzione per la ripresa durante la prossima stagione autunnale. A convincere i funzionari di Raidue a riconfermare, nel palinsesto, la triplice striscia è stata la recente vittoria di un telespettatore romano che, mercoledì sera, alla ventottesima puntata, è riuscito a ritrovare, nella Capitale, la banconota cercata e venduta il 13 marzo scorso a Mestre.
Intanto Claudio Lippi, il cui contratto con Raidue scade il prossimo 30 giugno, annuncia che questa estate non sarà al fianco di Natalia Estrada nel consueto programma estivo «La sai l'ultima?» perché la produzione è stata momentaneamente bloccata. Infatti, nell'ottica del risparmio e dei tagli di budget da cui è interessata anche Mediaset, l'appuntamento estivo di Canale 5 con la gara tra i barzellettieri sarà costituito da segmenti tratti da tutte le serie precedentemente andate in onda e raggruppate in un collage che sarà presentato dalla sola Estrada. Lippi non nasconde di essersi trovato completamente a suo agio al fianco della show girl spagnola, al punto da svelare il suo sogno nel cassetto, considerato come uno dei prossimi obbiettivi professionali: riuscire ad approdare, in un futuro non troppo lontano, sul prime time della domenica proprio in compagnia della Estrada. «Nel frattempo - svela - guardo con fiducia alla riorganizzazione dell'azienda di viale Mazzini, consapevole che la Tv oggi si inventa giorno dopo giorno ed è impossibile costruire progetti a lunga scadenza. L'unico in grado di poterlo fare è Maurizio Costanzo, un personaggio che io considero portatore sano di "televisionite" per la capacità di comunicare».
Nel rivelare che nel suo futuro non esistono trattative con Mediaset, Lippi svela anche la sua iniziale candidatura, successivamente naufragata per l'impegno con Raidue, a condurre «Come sorelle», il programma del sabato sera attualmente affidato a Fabrizio Frizzi.«"Non soffro di astinenza dal video, al contrario temo l'overdose da piccolo schermo. E sono convinto che un periodo di lontananza dai riflettori sarebbe indispensabile a tutti per disintossicarsi dalla Tv». L'ultimo rammarico di Lippi è per la tirannia dell'Auditel, uno strumento che stritola potenzialità ed inibisce la sperimentazione, in nome della quale si potrebbe costruire la vera Tv del futuro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro