cerca

IL COMMENTO

Il referendum per il Nord è un oltraggio alla Patria

Il referendum per il Nord è un oltraggio alla Patria

Caro direttore,
non mi sono chiare le finalità dei referendum per l’autonomia di Lombardia e Veneto e credo che non siano chiare a tanti italiani. La confusione nasce dalle diverse dichiarazioni degli stessi sostenitori dei referendum: alcuni parlano di un primo passo verso l’indipendenza, altri di una questione che riguarda solo la gestione delle entrate fiscali, qualcuno dice che è una battaglia per il Nord, altri che è un cambiamento per il bene di tutta l’Italia. Vale la pena provare a fare ordine sul tema. L’autonomia tappa verso l’indipendenza del Nord? È la tesi di molti sostenitori del referendum, di chi parla di «Venexit», di «Libertà del nord» o di chi rivendica apertamente la storica battaglia della «indipendenza della Padania».

Inutile girarci attorno: è vero che il referendum è sull’autonomia e non sulla secessione, ma qual è la finalità di parte delle realtà che lo sostengono? Perché lo dico molto chiaramente: non credo nelle «piccole Patrie» e sono convinta che la Patria, quella vera, sia l’unico argine rimasto alla deriva mondialista e alla globalizzazione incontrollata. 

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni