cerca

«Spero che non vadano all’inferno»

«Qualcuno sta fremendo di rabbia». Si alza un vento forte in redazione, volano tutti i fogli dalle scrivanie mentre parliamo al telefono con l’esorcista

«Spero che non vadano all’inferno»

0908N__WEB

«Qualcuno sta fremendo di rabbia». Si alza un vento forte in redazione, volano tutti i fogli dalle scrivanie mentre parliamo al telefono con l’esorcista e vescovo emerito di Iserna Venafro, monsignor Andrea Gemma, «84 anni e due giorni» dice quando gli chiediamo quanti anni ha. L’abbiamo scovato a Roma, nel centro Don Orione a Monte Mario, dove è convalescente dopo un mese e mezzo di malattia per un mal di cuore, perché lui è quello che da sempre ha bollato come fenomeno «diabolico» le apparizioni di Medjugorje.

Eccellenza, chi è che freme di rabbia, il Diavolo? È perché parliamo di lui che si è alzato questo vento incredibile in redazione?

«Qualcuno sta fremendo di rabbia come capita sempre quando trionfa la verità» risponde l’anziano esorcista.

Il diavolo è arrabbiato perché è stato stanato da Papa Francesco. O ce l’ha con lei?

«Tutti sanno quale è il mio pensiero su Medjugorje, io sono contento di questa vicinanza con il Papa, il mio motto comunque è "unusquisque in sensu suo abundat", ciascuno goda di quello che pensa e di quello che sostiene».

Che vuol dire col motto latino?

«Se qualcuno ci crede beato lui e continui a crederci».

Lei è il primo che ha detto che Medjugorje era una bufala demoniaca..

«È una cosa non vera, i veggenti non vedono niente».

Adesso lo ha fatto capire anche il Santo Padre..

«Prima di arrivare a Papa Francesco io metto la sottolineatura che i vescovi del luogo per 5 o 6 volte si sono pronunciati contro. E secondo il diritto canonico tocca ai vescovi locali decidere sulla veridicità di questi fenomeni preternaturali. Poi la gente dice che lì si vede, ma il primo vescovo di Mostar che ne parlò disse queste parole precise: "È diabolico scambiare la Vergina Santa con il Demonio"».

E per questo che lei parlò di messinscena ad opera del Demonio per creare scompiglio e dello sterco del Diavolo, i soldi, che ci girano attorno?

«Su questo fenomeno mi sono sin dall’inizio basato sul pronunciamento del vescovo locale e non ho mai cambiato una virgola al mio pensiero al riguardo».

Anche se i vescovi bosniaci si sono espressi, i pellegrinaggi però sono continuati...

«Ripeto: "unusquisque...", ciascuno vada dove vuole, e speriamo che non vadano all’inferno!»

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Insulti e parolacce ai concorrenti, bufera su Flavio Insinna

Strage Manchester, il momento dell'esplosione. I video amatoriali
Manchester, strage al concerto di Ariana Grande
Bayern in festa, Ancelotti intona "I migliori anni della nostra vita"

Opinioni