cerca

0-1 con la spal

La Samp di Ranieri rifiata e lascia l'ultimo posto

La Samp di Ranieri rifiata e lascia l'ultimo posto

Al Paolo Mazza la Sampdoria saluta l’ultimo posto. Claudio Ranieri trova la sua prima vittoria stagionale sulla panchina blucerchiata e lo fa grazie al sigillo di Gianluca Caprari al 91’ contro la Spal battuta 1-0. La Sampdoria sale a quota otto punti in classifica e conquista tre punti fondamentali per la fiducia nonostante una prestazione che lascia intravedere ancora qualche limite offensivo. Senza Quagliarella tenuto in panchina, è Gabbiadini il più pericoloso dell’attacco blucerchiato e il primo squillo della partita è il suo: al 3’ l’ex Napoli recupera una palla vagante e lascia partire un destro terminato a lato. Al 19’ la Spal si affaccia dalle parti di Audero e va vicina al vantaggio: Reca crossa dalla destra, la palla finisce a Strefezza la cui conclusione a botta sicura da posizione defilata termina fuori.

La Sampdoria è l’unica squadra dei primi cinque campionati europei a non aver segnato neanche un gol nei primi tempi e al 43’ una indecisione tra Vicari e Igor rischia di invertire il trend negativo: l’ex Novara sbaglia il colpo di testa e favorisce Gabbiadini steso da Igor prima dell’ingresso in area: Chiffi concede solo l’ammonizione e dal limite Gabbiadini sfiora la traversa. Nella ripresa è la Spal a partire meglio: Petagna illumina per Strefezza che crossa per Moncini ma Depaoli evita il peggio e in spaccata si rifugia in calcio d’angolo. L’episodio non scuote la Sampdoria costretta a subire un monologo della Spal con quasi il 60% di possesso palla. Claudio Ranieri intuisce il momento difficile della squadra e decide di cambiare: fuori Gabbiadini, dentro Ramirez.

E nel momento migliore della Spal, la Sampdoria sfiora il vantaggio grazie ad un regalo della difesa dei padroni di casa: Vicari sbaglia un rinvio, Bonazzoli viene anticipato e travolto da Berisha in area ma per Chiffi non è calcio di rigore. All’85’ Bonazzoli è ancora pericoloso: sugli sviluppi di una mischia in area, l’attaccante classe 1992 ha lo spazio per calciare ma smorza la conclusione e rende la vita facile a Berisha bravo a bloccare a terra in due tempi. La svolta della partita arriva solamente al 91’: Ranieri concede spazio a Caprari che ripaga la fiducia con un colpo di testa su sponda di Ramirez che vale il definitivo 1-0 e la prima vittoria stagionale per l’allenatore romano.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro