cerca

formula uno

Leclerc spietato anche a Monza. Le Rosse si svegliano dopo 9 anni

Il pilota monegasco fa il bis dopo Spa. Bottas e Hamilton stanno a guardare

Leclerc ci prende gusto. Spietato a Monza. Le Rosse si svegliano dopo nove anni

Charles Leclerc si prende il Gp d’Italia sul circuito di Monza, una gara iconica, che il pilota monegasco ha sempre sognato di vincere. Gara straordinaria per strategia e modo di guidare, quasi oltre le regole in alcuni frangenti ma che ha fatto balzare la marea rossa sugli spalti e davanti alla tv. Weekend perfetto con pole e successo nella gara di casa a distanza di 9 anni da Alonso nel 2010. «Mamma mia, mamma mia. Grazie di tutto. Siete i migliori», ha urlato Charles Leclerc in radio a fine gara, con Mattia Binotto team principal della rossa che gli ha risposto: «Oggi sei perdonato», con riferimento alla strategie che il monegasco aveva disatteso sabato a scapito di Sebastian Vettel che a causa di un errore ha chiuso solo 13esimo, complice anche una penalizzazione. Con questo successo oltre alla vittoria, Leclerc ha anche ottenuto il sorpasso sul compagno in classifica piloti. Leclerc è scattato in testa e ha resistito anche al limite del regolamento a tutti gli attacchi delle due Mercedes, prima Lewis Hamilton e poi Valtteri Bottas, che alla fine ha chiuso al secondo posto, davanti al compagno campione del mondo. Peccato per Sebastian Vettel che al 6° giro ha commesso un errore in ingresso alla Ascari. Poi il problema è anche stato quando entrando in pista ha ostacolato Lance Stroll, la cui ruota anteriore destra gli ha anche danneggiato il musetto. Lo stesso canadese intralcia Pierre Gasly e penalizzazione con Vettel che, rientrato ai box per sostituire il pezzo danneggiato e poi penalizzato, è stato costretto ad un’altra sosta con stop and go e ulteriore perdita di tempo che gli ha compromesso la gara.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro