cerca

successo fondamentale nella corsa champions

La Roma blinda il terzo posto. Ora c'è il Liverpool

La Roma blinda il terzo posto. Ora c'è il Liverpool

La Roma c’è, a Ferrara vince 3-0 e non si lascia distrarre dalla semifinale col Liverpool. Il successo in casa della Spal è fondamentale nella corsa Champions e consente alla squadra di Di Francesco di portarsi momentaneamente al terzo posto in solitaria, a +3 sulla Lazio, impegnata domani con la Sampdoria, e a +4 sull’Inter che a Verona affronterà il Chievo. Ora sì che la testa può volare ad Anfield.


LE SCELTE
Ampio turnover per la Roma, in campo senza Dzeko e Under: davanti c’è Schick con El Shaarawy e Nainggolan, capitano di giornata viste le assenze di De Rossi e Florenzi, entrambi a riposo in panchina. Il regista è ancora Gonalons, Strootman e Pellegrini completano la mediana. Dietro c’è l’esordio per Silva al posto del leader Kolarov, Peres a destra e coppia centrale titolare Manolas-Fazio. Semplici risponde con il duo offensivo composto da Antenucci e Paloschi. Everton Luiz e Schiattarella preferiti a Viviani e Grassi.

PRIMO TEMPO
Il primo guizzo arriva dal debuttante Silva, che calcia in porta la punizione guadagnata da Schick: sinistro deviato dalla barriera, poi Meret fa suo il pallone in due tempi. Al 12’ intervento al limite di Fazio su Antenucci, Spal e pubblico protestano, ma Tagliavento lascia correre col silent check. Al 22’ El Shaarawy sfrutta un errore di Felipe per concludere a giro sul secondo palo, ma è lo stesso difensore a rimediare deviando in corner, poi sul cross dalla bandierina arriva di nuovo il Faraone che stavolta ci prova col destro e trova Meret. Al 33’ è la Roma a reclamare un rigore, Pellegrini davanti alla porta cade a terra e non riesce a calciare, anche in questo caso l’arbitro non fischia. Pochi secondi dopo il gol arriva comunque, proprio sull’imbeccata del centrocampista da destra, l’assist è per Strootman, anticipato nell’area piccola dal piede di Vicari, che mette dentro la sua porta l’1-0 giallorosso. Semplici è obbligato a cambiare l’autore dell’autorete per infortunio, dentro Grassi. Al 41’ Pellegrini conclude col destro, Meret gli chiude lo specchio e neutralizza il suo tentativo. Clamorosa chance per El Shaarawy nel recupero del primo tempo, il portiere gli sbarra la strada con un miracolo a distanza ravvicinata. Da sottolineare il tocco sotto di Schick per lanciare il compagno d’attacco. Si va negli spogliatoi dopo una conclusione sull’esterno della rete di Nainggolan. Ѐ 1-0 Roma all’intervallo, la Spal non subiva gol su azione dal 25 febbraio a Crotone.

SECONDO TEMPO
Si riparte con Simic al posto di Schiattarella, undici giallorosso confermato. Al 7’ Nainggolan aggiusta la mira e di collo esterno calcia bene inquadrando la porta, Schick prova a metterci il piede, ma non ci arriva e la rete del raddoppio è del belga. All’11’ la Spal sfiora il gol con Paloschi, c’è Alisson a respingere il pallone, Bruno Peres gli dà una mano impedendo a Mattiello di arrivare sulla respinta. Al si sblocca Schick, è suo il 3-0 a Ferrara: con un colpo di testa si regala il primo sorriso in Serie A con la Roma e rompe il lungo digiuno, sfruttando al meglio il cross di Pellegrini. Di Francesco concede spazio a Under, fuori Strootman un po’ sorpreso dalla sostituzione. Antenucci salta Bruno Peres e Cengiz e calcia sul primo palo col mancino, Alisson si fa trovare pronto e alza il pallone sopra la traversa. Il tecnico romanista mette a riposo anche Nainggolan e manda in campo Perotti al rientro dall’infortunio muscolare. Nel finale la Roma gestisce risultato ed energie, finisce 3-0 a Ferrara e i giallorossi si confermano al terzo posto in classifica, aspettando la risposta di Lazio e Inter domani. Ora spazio ai sogni, martedì c'è il primo appuntamento delle semifinali di Champions col Liverpool ad Anfield.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni