cerca

Lo studio

Sulla barba dell'uomo più batteri che sul pelo del cane

Più igieniche le carezze a Fido: nella sua pelliccia meno microbi patogeni

Sulla barba dell'uomo più batteri che sul pelo del cane

È più igienico accarezzare Fido, che dare un bacio a un uomo con la barba. Da Tom Hardy a Jason Momoa, da Bradley Cooper a Gerard Butler, anche i divi di Hollywood sobbalzeranno alla notizia: la barba nasconde quantità «significativamente più elevate» di batteri rispetto al pelo dei cani. Lo suggerisce uno studio pubblicato dalla Switzerland’s Hirslanden Clinic sulla rivista "European Radiology". Gli esperti hanno confrontato campioni di batteri ottenuti dalla barba di 18 uomini con quelli di 30 cani, tra cui border collie, bassotti e pastori tedeschi. La conclusione? «Sulla base dei nostri risultati, il manto canino può essere considerato "pulito rispetto alla barba maschile", hanno osservato i ricercatori. Le barbe degli uomini, infatti, ospitano molti più microbi rispetto alla pelliccia del collo dei cani e questi microbi sono peraltro significativamente più patogeni per gli esseri umani, secondo lo studio. Gli autori hanno riconosciuto però le limitazioni della loro indagine, inclusa la dimensione del campione. In più - propongono - ricerche simili dovrebbero essere più estese ed eseguite anche su campioni di capelli di donne, perché potrebbero trasportare altrettanti batteri. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro