cerca

in barba al decreto

Coronavirus, bloccata a Rocca Priora la messa clandestina. Blitz dei carabinieri in chiesa

Coronavirus, bloccata a Rocca Priora la messa clandestina. Blitz dei carabinieri in chiesa

Si erano organizzati insieme al parroco per celebrare la messa clandestina nella chiesa di San Giuseppe Artigiano, in via Tuscolana a Rocca Priora, in barba al decreto del governo in vigore per l'emergenza coronavirus che vieta ogni tipo di funzione religiosa. Poco dopo le 19 una ventina di fedeli, tra i 65 e gli 80 anni, passando da un cancello e una porta laterale, sono entrati in chiesa dove ad attenderli c'era il parroco pronto per celebrare la messa. È stato il blitz dei carabinieri della stazione di Rocca Priora, che erano in pattugliamento proprio nella zona per far rispettare il decreto, a bloccare la funzione religiosa. Ai militari i fedeli, il parroco e il sagrestano avrebbero cercato di minimizzare la cosa, dicendo, che si erano radunati per salutarsi mantenendo le distanze di sicurezza. I presenti sono stati tutti identificati e potrebbero essere stati segnalati all'autorità giudiziaria per l'inottemperanza ad un decreto e ordine governativo, che comporta una denuncia penale ed una ammenda di 206 euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro