cerca

GIUSTIZIA

Prescrizione, il governo non presenterà il lodo Conte. Torna il sereno con Renzi

Matteo Renzi, siluro al Pd: a rimorchio dei grillini. E il governo balla

Il lodo Conte sulla prescrizione non sarà inserito nel Milleproroghe. Una decisione che potrebbe far tornare il sereno nei rapporti tra il governo e Italia Viva che era disposta a votare contro quell'emendamento mettendo a rischio la tenuta dell'esecutivo. L'annuncio arriva dallo stesso Matteo Renzi in un post su Facebook: «La decisione del Governo di NON inserire il Lodo Conte sulla prescrizione nel Mille Proroghe mi sembra un gesto di buon senso, che evita forzature e spaccature. Lo apprezzo. Quando arriverà la legge sulla prescrizione in Aula noi voteremo coerenti con le nostre idee e il garantismo che ci caratterizza. Adesso concentriamoci sull’emergenza crescita, sulla produzione industriale, sui dati negativi del PIL. L’Italia ha bisogno di ripartire dall’economia». E poco dopo anche fonti del governo hanno confermato che il lodo Conte non era stato inserito nel Milleproroghe. Italia Viva aveva minacciato addirittura una mozione di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. I rapporti erano diventati tesissimi tanto da prefigurare addirittura elezioni anticipate nel caso Italia Viva avesse fatto mancare la fiducia all'esecutivo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro