cerca

politica

Libia: Petrocelli, 'ci auguriamo forza interposizione a guida italiana'

Roma, 15 gen. (Adnkronos) - "Il caos libico non è certo imputabile a questo governo ma alla scelta sconsiderata del governo Berlusconi di partecipare la guerra del 2011 contro Gheddafi. Il lavoro svolto dal ministro Di Maio insieme al presidente Conte ha riportato l'Italia ad essere protagonista nello scenario libico, e lo ha fatto con un forte elemento di novità, ovvero attivandosi soprattutto con i Paesi della sponda sud del Mediterraneo per coinvolgerli nel processo di pace". Lo dice il senatore M5S Vito Petrocelli, presidente della commissione Esteri di palazzo Madama, dopo l'informativa del ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

"Un processo di pace che, partendo dalla Conferenza di Berlino, ci auguriamo -aggiunge l'esponente Cinquestelle- prosegua con l'avvio di una missione di pace sotto egida dell'Onu, una forza di interposizione europea, ci auguriamo a guida italiana, per monitorare la tregua ed evitare una divisione della Libia che non conviene a noi e non conviene a nessuno".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro