cerca

economia

Ex Ilva: Bellanova, 'Mittal non può giocare con lo Stato, rispetti impegni'

Roma, 4 dic. (Adnkronos) - "Mittal non può pensare di giocare con la vita di oltre diecimila persone, né può giocare con lo Stato italiano". Così a 'Sky TG24 Economia – L’intervista di Sarah Varetto' il ministro delle Politiche agricole Teresa Bellanova parlando della vicenda ex Ilva.

Rispondendo a una domanda su un possibile piano alternativo del Governo, che porti lo stabilimento a produrre otto milioni di tonnellate di acciaio, Bellanova ha risposto: "non conosco questo piano, non credo che in questo momento ci sia un piano che metta in condizione lo stabilimento di produrre otto milioni di tonnellate, perché sarà in grado di farlo quando sarà realizzato il piano ambientale. Dire oggi che si arriva a produrre otto milioni di tonnellate nella città di Taranto significa dire che non si realizza il piano ambientale. Siccome non credo che il Governo abbia intenzione di fare questo, consiglio a tutti di mettere tutte le parti intorno a un tavolo".

Il Governo, aggiunge, "deve sapere che se mette sul tavolo una subordinata, la principale non c’è più. Mittal deve rispettare il piano sottoscritto. Poi se lo Stato deve concorrere per migliorare ulteriormente la situazione ambientale di Taranto benissimo. Bisogna vedere dove si prendono le risorse e quali progetti aggiuntivi rispetto a quelli sottoscritti si devono fare, ma non si può permettere a Mittal di licenziare migliaia di persone".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro