cerca

ricoverato in ospedale

Coronavirus, dramma Boris Johnson: "È collegato al ventilatore polmonare"

L'indiscrezione dalla Russia. Ma Londra insiste: resta a capo del governo

Coronavirus, dramma Boris Johnson: "È collegato al ventilatore polmonare"

Il premier britannico Boris Johnson sarebbe attaccato al ventilatore polmnare in ospedale, probabilmente al St. Thomas Hospital di Londra. Non sono rassicuranti le ultime notizie sul primo ministro britannico, ricoverato da domenica dopo essere risultato positivo al coronavirus. BoJo avrebbe passato la notte nell'ospedale del centro di Londra. Ha la febbre alta, ma il governo insiste a dire che si tratta di un ricovero a titolo "precauzionale" e ribadisce che Johson è "responsabile del governo" anche dall'ospedale, sebbene oggi sarà il ministro degli Esteri, Dominic Raab, a presiedere la riunione dell'esecutivo.

Per approfondire leggi anche: Covid-19, il discorso della Regina Elisabetta: ce la faremo insieme

A gettare ombre sulle condizioni del primo ministro della Gran Bretagna è l'agenzia russa Ria Novosti. Citando "una fonte del servizio sanitario nazionale" britannico l'agenzia riferisce che il paziente sarebbe collegato a un ventilatore polmonare. Circostanza, questa, che non trova riscontro sulla stampa britannica.

Il presidente americano Donald Trump ha espresso "i migliori auguri" di pronta guarigione "da parte della nostra nazionale al primo ministro" britannico Boris Johnson. Durante una conferenza stampa alla Casa Bianca Trump, tar i primi a spendere parole di vicinanza per BoJo, ha detto che milioni di americani pregano per lui e di essere "fiducioso" che Johnson sconfiggerà il coronavirus.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"
Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore