cerca

stanziati 50 miliardi

Coronavirus, Trump dichiara l'emergenza nazionale. Screening con Google, test nei parcheggi

Coronavirus, Trump dichiara l'emergenza nazionale. Screening con Google, test nei parcheggi

Il Coronavirus è un'emergenza anche negli Stati Uniti, dove i morti per il Covid-19 sono 41. "Ora siamo in una fase diversa. Oggi dichiaro ufficialmente un'emergenza nazionale. Sono parole molto importanti". Così il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, in conferenza stampa alla Casa Bianca in relazione alla pandemia.

"Le prossime 8 settimane saranno critiche" nell'affrontare il coronavirus, ha detto Trump annunciando che saranno stanziati 50 miliardi di dollari per l'emergenza sanitaria. "Chiederemo agli ospedali di preparare piani di emergenza. Assicureremo massima flessibilità nella lotta al virus". La prossima settimana saranno disponibili 500mila test.

Il presidente ha spiegato che il blocco dei voli dall'Europa negli Usa, che in realtà non include Bulgaria, Cipro, Croazia e Romania, ancora non entrati completamente nel sistema Schengen, mi "è stato raccomandato da un gruppo di esperti, forse dovremo includere" anche quelli rimasti fuori, perché "il numero è accresciuto nelle prossime 24 ore: e potremmo, francamente, anche rimuoverne alcuni". 

"Abbiamo fatto enormi progressi soprattutto rispetto ad altre parti del mondo che non sono state capaci di affrontare la malattia dall'inizio. L'Europa è stata individuata come hotspot della pandemia dall'Oms. Grazie all'azione collettiva e alla determinazione nazionale supereremo questo problema - ha detto Trump - Anche secondo esperti sanitari con il nostro divieto agli europei di entrare negli Usa e l'auto-isolamento imposto a chi arriva dall'Europa, e grazie alle misure aggressive verso la Cina, molte persone hanno detto che cosi abbiamo salvato tante vite", ha aggiunto.

"Non abbiamo sintomi, abbiamo avuto un grande riunione con il presidente" del Brasile "Jair Bolsonaro, che sta lavorando in maniera fantastica per il Brasile, e come sapete oggi è risultato negativo". Così Trump, rispondendo ai giornalisti in conferenza stampa a Washington. Trump non sembra intenzionato a fare il test per capire se possa essere positivo o meno al coronavirus.

Un sistema di tele-diagnosi e test 'drive-in', direttamente in auto, per capire se si è positivi al coronavirus. Le due misure sono state annunciate oggi in una conferenza stampa a Washington con il presidente Usa Donald Trump e il vice Mike Pence. La tele-diagnosi funzionerà tramite un sito internet su cui sta lavorando anche Google: chiunque descriverà i suoi sintomi e avrà una risposta che consiglierà o meno di effettuare un test. Verranno effettuati tamponi nei parcheggi di grandi centri commerciali come Walmart, senza uscire dall'auto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro