cerca

dopo la brexit

Per andare a Londra ci serviranno passaporto e visto elettronico

Per andare a Londra ci serviranno passaporto e visto elettronico

Londra è una delle mete più amate dai turisti italiani e non solo. Per visitare la capitale della Gran Bretagna, però, presto serviranno passaporto e visto elettronico proprio come quelli necessari per viaggiare negli Stati Uniti. È un effetto collaterale della Brexit: il governo britannico, infatti, ha annunciato che attiverà il sistema di "Electronic Travel Authorisation" (Eta) nei confronti dei visitatori provenienti dai Paesi Ue e del Commonwealth.

Il ministro dell'Interno Priti Patel ha spiegato che il nuovo protocollo per gli ingressi nel Paese renderà più agevoli le verifiche alle frontiere e faciliterà l'individuazione delle persone a rischio. Le altre misure che verranno messe in campo dopo il distacco dall'Unione Europea comprenderanno un nuovo sistema di conteggio dei visitatori in entrata e in uscita dal Paese e lo stop all'uso delle carte di identità da parte dei cittadini Ue per gli ingressi alle frontiere, al posto dei passaporti.

Con la fine della libertà di movimento per i cittadini Ue, inoltre, alle frontiere britanniche verranno introdotte nuove misure per fermare gli ingressi dei cittadini europei con precedenti penali. Misure necessarie dopo l'addio doloroso di Londra all'Unione Europea, ancora da finalizzare, e che si ripercuoterà anche sulle abitudini dei turisti e dei viaggiatori che per lavoro frequentano l'Inghilterra.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro