cerca

furioso

In nomination? Antonio Zequila perde la testa, scenata estrema al Gf Vip

In nomination? Antonio Zequila perde la testa, scenata estrema al Gf Vip

Al Grande Fratello Vip 4, Antonio Zequila è furioso per la nomination, se la prende con Patrick Ray Pugliese e Paola Di Benedetto e chiede scusa a Sossio Aruta che giganteggia: “E’ provato, non mi va di infierire e ho accettato le scuse”. Ma il GF rimprovera l’attore: “Vai a farlo fuori” e i coinquilini non credono alla sua buona fede: “E’ strategia, sta cercando di evitare l’eliminazione”.

Offeso a morte. Antonio Zequila è risentito e impermalito dalla nomination della diciottesima puntata del GFVip, la più vista di quest’edizione con oltre 4.000.000 di telespettatori e il 19,5% di share. L’attore è al televoto “Chi vuoi salvare?” insieme a Patrick Ray Pugliese e Paolo Ciavarro, ma sta vivendo la “chiamata alle armi” come un affronto personale. All’inizio se l’è presa in particolar modo con Patrick: “Hai l’atteggiamento buonista e da bravo ragazzo, ma sei falso e un gran giocatore”. L’ex inviato di Striscia la Notizia ha ribadito di averlo scelto perché “nelle ultime due settimane sei stato particolarmente presuntuoso superbo e altezzoso. Sossio può confermare”.

Aruta, dopo il violento litigio di martedì notte con Zequila, risponde pavido: “Non voglio entrarci”. Zequila si sentiva un intoccabile: “Sono una persona perbene, un galantuomo, sincero e corretto, tu no Patrick”, ma il gieffino: “Ti manca l’umiltà! Fattela insegnare da Fabio Testi. Ho fatto tanti Grand Hotel quanto te”. Paolo Ciavarro ha sostenuto Patrick: “Antonio ti stai comportando male. Ti faccio un esempio tangibile: durante le nomination precedente hai sottolineato che era merito tuo se Antonella aveva fatto pace con la madre adottiva, cosa c’entrava? Era fuori luogo. Lo hai detto per vantarti davanti alle telecamere”.

Anche Andrea Denver ha osservato che è stato denigratorio verso Sossio Aruta (in verità anche Signorini e Pupo, seppur blandamente, lo hanno preso in giro per l’ignoranza, nda). Ma la situazione è degenerata quando Paola Di Benedetto gli ha detto: “Non sei affatto un gentiluomo, basta vedere come ti sei comportato con me, con Adriana e potrei farti altri mille esempi. Non sei nemmeno l’unghia del mignolo del piede di Fabio Testi! Magari lo fossi! Impara a essere umile! Devi prendere atto che se le stesse cose che dico io, le pensano Patrick, Andrea, Paolo significa che c’è qualcosa di vero”. Antonio Zequila ha incassato il colpo del k.o. e ha cercato sponda in Paolo: “Perché non mi hai salvato?” e Ciavarro: “Potevi farlo anche tu allora… ma tanto prima o poi tutti ci dobbiamo scontrare e non è vero che Patrick ha fatto strategia perché potevamo portarci al televoto persone meno forti di te. Le tue uscite sono lette come atti di presunzione, non sono pertinenti, c’è solo il tuo ego”, “Ah quindi non posso dire le cose belle che ho fatto. Devo solo prendere le critiche” ha replicato Zequila in modalità peggior sordo di chi non vuol sentire. Questa mattina l’attore - nero per la possibilità di cadere a un passo dalla finale dell’8 aprile e nella convinzione di non essere presuntuoso - si è isolato dal gruppo e si è confidato con l’amico (doppiogiochista) Aristide: “Paola è bella, giovane, non le manca niente e ha tanto veleno in corpo. Tu lo sai che non volevo offendere Sossio, mi conosci, sai che persona sono… non volevo dire ‘parla bene in italiano’, ma ‘modera i termini’”.

Malnati ha concordato salvo criticarlo alle spalle con Patrick e Paolo: “A me quelle cose su Sossio non sono piaciute anche perché in passato ho subito dei piccoli episodi di bullismo e quindi non mi piaceva quando faceva così”. Zequila è duro da abbattere ed è andato al contrattacco chiedendo scusa ad Aruta. Una mossa su cui Antonella Elia ha fatto la morale: “Sta riflettendo su come agire. Si è portato Sossio in Confessionale per scusarsi davanti a tutti, peccato che deve fare le scuse a parecchie persone. Che ipocrita! Ed è pure scorretto eticamente. A noi donne non le farà mai perché è un maschilista”. Patrick si è detto d’accordo: “Sossio è genuino e una brava persona, mentre lui fa strategia. Dal punto di vista etico è una buffonata, lui chiede scusa adesso per non essere eliminato” e Paola: “Eh fa sempre queste cose intime, private, è sempre uguale: ne dice di ogni e poi chiede scusa. Come con Adriana”. Ma c’è stato il colpo di scena: Zequila e Sossio sono usciti subito dal Confessionale e si sono seduti sul divano. Antonio si è cosparso il capo di cenere e Aruta ha archiviato gli screzi: “Ho esagerato a parlare di bullismo, ma era per sottolineare che stavi esagerando. Non era più uno scherzo. La mia reazione alle tue parole è stata forte perché avevo frainteso. Non sei cattivo però ti piace ostentare quello che hai fatto. Lo dicono tutti quindi un problema c’è, chiarisciti con gli altri. Non fare come quando si cammina in galleria e si abbassa la testa per non parlare con chi non ci piace. Accetto le scuse e spero che arrivi in finale con me”. Dopo l’abbraccio riparatore, Sossio ha raccontato i retroscena a Antonella e Denver: “In Confessionale, il Grande Fratello l’ha cazziato, gli ha detto ‘perché vieni qui a raccontarlo? Vai a farlo fuori. Però l’ho visto stanco e provato e da essere umano ho accettato le scuse. Anzi gli ho consigliato di chiarire con tutti. Sono gli ultimi 10 giorni e non mi piace infierire”. Tranchant la reazione di Denver: “E’ la solita autocelebrazione” e Antonella: “Poverino, non me ne frega niente”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro