cerca

uomini e donne

Al Trono over la mossa di Giorgio Manetti manda in crisi Gemma Galgani

E la De Filippi si arrabbia

Al Trono over la mossa di Giorgio Manetti manda in crisi Gemma Galgani

Il Trono Over di "Uomini e Donne" ha sostituito a tutti gli effetti "Il Segreto" e "Una Vita": prove tecniche subdole di riavvicinamento di Giorgio Manetti a Gemma Galgani. E Maria De Filippi stringe all'angolo la dama di Torino: "Fai cose senza senso".

"Ballon d'essai"
Gemma esce con Marco da Cecina. Si sente un po' Al Bano che crede di aver ritrovato l’amore con Loredana Lecciso ma pensa sempre a Romina Power. Si siedono al centro dello studio, si dichiarano un grande interesse reciproco anche se la diversamente giovane non se la sente di concedersi come fece con Giorgio. E qui già i conti non tornano. Poi il gabbiano piomba come un rapace davanti a Gems perché sente il bisogno di dirle alcune cose: “Parto da una doppia premessa: ci sono due impossibilità. Una è quella di tornare insieme come coppia. Anche se mai dire mai resto della mia idea e non cambio atteggiamento. E la seconda impossibilità è che io mi possa dimenticare gli otto mesi trascorsi insieme. Non dimentico i tuoi tentativi di conciliazione, qui momenti belli rimarranno sempre nel mio cuore perché sono una persona positiva. I battibecchi non li guardo”. Marco però non è d’accordo a reggere il moccolo: “E io sì invece li guardo i battibecchi e questa volta non sto zitto, l’altra volta avevi lo sguardo cattivo e mi è dispiaciuto veder umiliare così la persona che mi piace. Ti sei intromesso nella nostra storia. Io ho 57 anni e dico che sarai sempre innamorato di lei. Ma io rispetto te e te rispetta me. Lo sappiamo tutti cosa è successo, ma è finita. Basta. Adesso le chiedi scusa ed è come se rispettassi me, va bene, ma basta”.

Il pubblico applaude e questo manda Giorgio in paranoia. Il pensiero di non essere amato dagli spettatori lo uccide: “Non capisco cosa ci sia da applaudire. Marco, non ti considero nemmeno. I tempi non li detti te qui dentro e non sei tu che puoi insegnarmi come comportarmi. Io parlo con Gemma, non con te. Volevo spiegarti quello che provo dopo il bacio al Costanzo Show”. Ed ecco che la dama sembra Al Bano che ritrova Romina: ha le mani tremolanti, lo sguardo spaesato, si immagina già mano nella zampetta al gabbiano su copertine e programmi tv. “Abbiamo chiarito che quel bacio lo hai dato per il pubblico, io invece perché lo sentivo. Non ho freni” commenta Gemma intenta a camminare sulle uova per paura che quello si inalberi. E infatti Giorgio si impermalisce e se ne va “perché non posso parlare. Stavo facendo precisazioni sulla storia che c’è stata, non su quella che ci può essere. Tengo per me quello che ho da dire. Pensavo di avere il diritto di parlare perché la nostra storia ha appassionato milioni di persone e non capisco l’intervento di Marco”. Il pubblico brontola contro Giorgio che vorrebbe volare via e bombardare lo studio con cacchine di gabbiano.
 
Maria De Filippi che conosce bene la sua pollastra comincia a lavorarla ai fianchi: “Gemma, te la dico tutta. Giorgio aveva chiesto alla redazione di parlare e ballare con te”. Marco si sente un birillo del bowling ed esce dallo studio con Gemma che lo raggiunge in lacrime. Maturità: questa sconosciuta. Il cavaliere toscano è ineccepibile: “Se è una storia finita, basta. In certi aspetti sei molto lontana da me. Non sono uno zerbino. Tutte le volte si fa una puntata a tre. Se il rapporto è chiuso, basta ballo, basta Costanzo, mi sono rotto le scatole. Viviamo il nostro bel rapporto”. La Galgani sa di essere in torto marcio e piange per distogliere l’attenzione: “Non capisco niente di queste reazioni e ci vado di mezzo io”. Rientrano, Marco toglie la sedia di Giorgio e la De Filippi sorniona: “Va bene così Gemma? Sei tranquilla? Hai capito cosa ti ha detto Marco? Che se porti avanti la vostra storia devi lasciar perdere quello che ti vuole dire Giorgio”, quella cincischia e pavida acconsente. Ballano e poi abbassa il capo per nascondere un principio di lacrime, ma la Queen la inchioda: “Che c’è, possibile che tutte le volte sia così? Hai una storia con Marco, Giorgio parla di una storia passata. Più che Marco dovresti essere tu a fare la scelta della vita, non farla fare sempre agli altri. Se vuoi sentire Giorgio ascoltalo, se vuoi Marco stai con lui ma non vuole interferenze. Tu segui lui e piangi perché non hai sentito Giorgio e ora non saprai mai cosa voleva dire. Non ha senso quello che fai. Dovresti essere felice del comportamento di Marco, ha dimostrato un grande interesse”. Gemma mente spudoratamente: “Piango per Marco perché durante il ballo era molto arrabbiato” e Maria la fa cuocere nel suo brodo: “Allora ho frainteso le lacrime. Pensavo che non sapessi che pesci prendere. Ma stai tranquilla perché se l’interesse è vero, non gli passa in un momento. Era arrabbiato solo per la situazione” e il 57enne toscano conferma: “Ma certo che non sono arrabbiato. Non mi piacciono questi intrallazzi e avvicinamenti. Dico solo che bisognerebbe essere chiari”. E’ l’assist che la De Filippi aspettava: “Provi ancora qualcosa per Giorgio? “No, Maria, abbiamo chiuso definitivamente”. Eppure le altre dame sono convinte che aleggi il fantasma del Manetti così Gemma arriccia il naso e si rifugia in un finto: “Non ci capisco più niente. Non è vero che non è difficile Maria!”. 


"La stangata"
La De Filippi spazientita le rispiega tutto quello che è successo come se avesse 3 anni e conclude: “Se ti interessa Marco lascia perdere cosa voleva dirti Giorgio, se ti interessa, allora sii chiara”. Gemma crolla: “Mi interessava sentire e non è Marco che mi deve dire cosa fare e cosa non fare. Non l’ho detto prima perché le emozioni hanno i loro tempi”. In verità, il bello delle emozioni forti è che non sono a scoppio ritardato, ma immediato. La torinese muore dalla curiosità di sapere cosa vuole Giorgio (lei è speranzosa, mentre noi abbiamo già capito che è l’ennesima fregatura) prova pure a dare la colpa a Marco che invece le dà la corda per impiccarsi: “Fa quello che vuoi”. E così il Manetti superstar riprende la parola: “Non mi piace chi mi toglie la sedia e mi detta i tempi, cosa c’è un regista nuovo? L’unica regista sei te Maria! Volevo dirti Gemma che apprezzo molto il tuo comportamento e non ho rancore verso di te. Tengo nel cuore solo cose belle. Ma non torneremo mai più insieme come coppia. Avevo pensato di ballare una canzone che mi è cara per suggellare la nostra storia però non voglio intromettermi nella tua storia che ti auguro di cuore vada benissimo. Non ho alcun interesse verso di te, se lo avessi ti manderei un messaggio privato”. In pratica, l’ha botolata dopo averla illusa. Roba da spennarlo vivo, farlo arrosto e servirlo ad Hannibal Lecter. Tina Cipollari chiosa: “Caro Marco, lei non piange per te ma per Giorgio che l’ha messa in confusione. Quando una donna non è più interessata risponde ‘no, se avevi qualcosa da dire me la dicevi a tempo debito’. È stata una grave mancanza di rispetto nei tuoi confronti”. Maria prova a gettare acqua sul fuoco ma la pensa come Tina e mezz’Italia.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie

Opinioni