cerca

Per la preghiera di domani

Il Papa porta a San Pietro il crocifisso "miracoloso"

E' il Cristo venerato dal pontefice lo scorso 15 marzo nella chiesa di San Michele al Corso

Il Papa porta a San Pietro il crocifisso "miracoloso"

E' oggetto di venerazione da parte dei romani fin dal XVI secolo

 Il crocifisso che liberò Roma dalla peste, venerato dal Papa due domeniche fa nella chiesa di San Marcello a Roma, a quanto apprende l'Adnkronos, dovrebbe campeggiare domani al centro di piazza San Pietro per la preghiera contro la pandemia del coronavirus che il Papa reciterà sul sagrato della Basilica di San Pietro alle 18. Il crocifisso, infatti, sarebbe già stato spostato dalla chiesa nel centro di Roma dove Bergoglio si era recato lo scorso 15 marzo per invocare la fine della pandemia davanti ad un simbolo che rappresenta per la città di Roma la vittoria della fede sulla peste. Una immagine simbolica e di grande impatto, con il Papa da solo sul sagrato in preghiera e davanti a lui, in una piazza San Pietro deserta e inaccessibile per evitare il contagio, il crocifisso del miracolo. Il crocifisso è oggetto della venerazione dei romani da più di cinquecento anni, da quando - nel 1519 - emerse miracolosamente intatto dall'incendio che devastò la chiesa che lo ospitava. Tre anni più tardi venne portato in processione per tutti i rioni della città, gesto cui venne attribuita la cessazione dell'epidemia di peste che aveva colpito Roma.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro