cerca

Corteggiamento "criminale"

Rinviata a giudizio la donna che ha stalkerizzato il capo di Gabinetto del ministro Di Maio

Il 3 dicembre inizia il processo per Valentina Pizzale. L'ambasciatore Sequi sarà parte civile

Rinviata a giudizio la donna che ha stalkerizzato il capo di Gabinetto del ministro Di Maio

Ettore Sequi e Valentina Pizzale

Il gup di Roma Vilma Passamonti ha rinviato a giudizio Valentina Pizzale, 41 anni, ex collaboratrice saltuaria Rai nel ruolo di "claquer", finita ai domiciliari con l’accusa di stalking nei confronti dell’ambasciatore Ettore Francesco Sequi, 63 anni, capo di gabinetto nominato dal ministro Luigi Di Maio. Il giudice ha fissato il processo al prossimo 3 dicembre davanti al Tribunale in composizione monocratica. La donna è accusata anche di diffamazione nei confronti di Sequi, che si è costituito parte civile nel procedimento.

«Siamo contenti che il giudice abbia disposto il processo perché in quella sede riusciremo a dimostrare tutto ciò che al momento ci è stato precluso - commenta l’avvocato Daniele Ingarrica, difensore dell’imputata -. Dopo oltre venti giorni di arresti domiciliari la mia assistita si è resa ulteriormente conto che se ha commesso degli errori lo ha fatto in buona fede, mossa da un sentimento». Pizzale, che da tempo tormentava Sequi con messaggi dopo la fine di una relazione, era stata già indagata a piede libero ma nonostante questo continuava a contattarlo incessantemente. Per questo il procuratore aggiunto Maria Monteleone e il pm Daniela Cento hanno chiesto e ottenuto il suo arresto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro