cerca

Orrore a Salerno

Neonato morto nascosto nella valigia

Indagata la madre

La folle corsa in Porsche inseguito dai carabinieri

E' indagata per omicidio la 30enne di origini moldave, che ha occultato, dopo il parto, il corpo di suo figlio in una valigia in una abitazione a Vallo della Lucania, nel salernitano. L'autopsia eseguita oggi pomeriggio, all'ospedale "San Luca", dal medico legale Adamo Maiese, incaricato dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania (Salerno), ha fatto emergere, tra le cause della morte del neonato, lo schiacciamento del cranio con conseguenti lesioni alle ossa. Dopo l'autopsia la donna è stata iscritta sul registro degli indagati dal pm Paolo Itri con l'accusa di omicidio. Per ora non ci sarebbero provvedimenti. La 30enne è ricoverata in ospedale a Vallo della Lucania dopo una emorragia provocata proprio dal parto.  Era stata proprio la donna a chiamare i soccorsi dopo aver partorito. La 30enne ha fatto tutto da sola, in casa, tagliando anche il cordone ombelicale con una lametta usa e getta. Solo successivamente ha allertato il 118 ma intanto aveva nascosto il neonato all'interno di una valigia. I sospetti dei carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, agli ordini del capitano Annarita D'Ambrosio, si erano immediatamente concentrati sulla donna.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro