Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanremo autarchico chiude le frontiere

Per ora al Festival quasi tutti gli ospiti sono italiani

Carlo Antini
Carlo Antini

Testo e musica le mie coordinate. Nato a Foggia e romano d'adozione. La laurea in Scienze della Comunicazione e la passione per il giornalismo mi portano nella redazione de "Il Tempo". Come critico musicale collaboro con “Container" su Radio Italia Anni '60.

Vai al blog
  • a
  • a
  • a

Baglioni lo aveva detto fin dall'inizio. E per ora ha mantenuto le promesse: a Sanremo niente passerelle promozionali per nessuno, si viene solo per rendere omaggio alla musica italiana. E così finora la lista degli ospiti che saliranno sul palco dell'Ariston è composta soltanto da artisti italiani. Fanno eccezione solo Tony Hadley e Jack Savoretti (peraltro metà inglese metà italiano) protagonisti dei duetti del venerdì sera. Da Bocelli col figlio Matteo a Giorgia, da Elisa a Venditti e Alessandra Amoroso. E ancora Fiorello, Maurizio Crozza, Luca e Paolo e Paola Cortellesi. Parlano tutti italiano. Insomma il Baglioni 2 è un Festival autarchico. Col tentativo della musica tricolore di farcela finalmente da sola. Sarà d'accordo anche l'Auditel? 

Dai blog