Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Anna dei record, chi è la teen rapper di Bando che ha messo in fila le popstar

Carlo Antini
Carlo Antini

Testo e musica le mie coordinate. Sono nato in Puglia ma vivo a Roma dalla scuola materna. La laurea in Scienze della Comunicazione e la passione per il giornalismo mi hanno portato nella redazione de "Il Tempo"

Vai al blog
Anna Foto: Anna
  • a
  • a
  • a

Anna dei record. “Bando, sopra il booster, Anna fattura e no, non parlo di buste”. Basta fare un giro sul web per ascoltare il suo tormentone rap. “Bando” ha un flow incisivo quasi nonsense che, però, si incolla alle orecchie e non se ne va più. Anna Pepe ha solo 16 anni e ha già raggiunto un traguardo niente male per una debuttante. E’ l’artista più giovane ad aver conquistato la prima posizione nella classifica “Top Singoli” della Fimi, la Federazione Industria Musicale Italiana. E non è finita qui. Ha raggiunto anche la prima posizione nella classifica degli streaming italiani Spotify e le prime posizioni delle classifiche iTunes e Shazam. Insomma è il fenomeno rap del momento. E non solo in Italia. In poche settimane “Bando” è partito alla conquista del mondo, è stato già imitato e remixato ed è divenuto la colonna sonora del videogame “Need for Speed”.

 

 

 

Anna è nata e vive a La Spezia. La sua città le ha dato la possibilità di muovere i primi passi nella scena attorno alla Scaletta, per intenderci. Ma di certo la sua città le va già un po’ stretta. “Vivo ancora qui - racconta - ma spero presto di trasferirmi altrove. La Spezia è una città noiosa”. Il suo ingresso nel mondo della musica non è stato casuale. Suo padre faceva il deejay. E a casa si sentivano dischi soul e hip hop. “I miei non hanno mai fatto nessuna pressione su di me - racconta - Sono stata sempre libera di fare le mie scelte, dalla danza a tutto il resto”. La svolta è arrivata dopo aver pubblicato la prima versione di “Bando” sulle piattaforme digitali. In poche settimane il brano ha scalato le classifiche di gradimento, meritandosi il disco d’oro. Anna ammette di dovere molto anche a Albertino che l’ha premiata con vari passaggi nelle sue rotazioni radiofoniche. Poi lo scontro sui diritti d’autore col deejay e produttore francese Soulker, da cui lei aveva attinto per il campionamento di un beat. Dopo una prima iniziale resistenza, Soulker ha concesso i diritti e la firma del contratto con la Virgin Records ha chiuso il cerchio.

Da allora Anna non si è più fermata. Al suo attivo ha già collaborazioni con Dark Polo Gang - “Biberon” e Ghali - “Hasta la vista”. “Non riesco a rendermi conto di quello che mi sta accadendo - ammette Anna - So soltanto che adesso mi salutano tutti. Anche quelli che fino a ieri mi ignoravano”. Che caratterino. Niente male come inizio.

Dai blog