cerca

giallorossi travolgenti

Bentornata Roma, poker da applausi al Sassuolo

Bentornata Roma, poker da applausi al Sassuolo

Una Roma convincente si prende la prima vittoria stagionale superando 4-2 il Sassuolo all'Olimpico. Tutto troppo relativamente facile per la squadra di Paulo Fonseca, che grazie ad un primo tempo stradominato, è riuscita subito a mettere in ginocchio gli emiliani di De Zerbi, troppo molli e disattenti in fase difensiva. Cristante, Dzeko, Mkhitaryan (subito a segno) e Kluivert sono gli autori dei 4 gol che i neroverdi, nonostante tanto cuore e la doppietta di Berardi, non sono riusciti a rimontare nel secondo tempo.

Pronti via e si assiste subito al primo episodio del match: Peluso interviene pulito su Kluivert all'interno dell'area di rigore, ma l'arbitro concede il calcio di rigore salvo poi correggersi (giustamente) con l'aiuto del Var. I giallorossi continuano a spingere e al 12' Consigli è costretto agli straordinari su Dzeko per evitare il vantaggio capitolino, dal corner successivo pero' Cristante prende il tempo a tutti sul cross di Pellegrini e trafigge l'estremo difensore ospite per l'1-0. Passano pochi minuti e il Sassuolo va ad un passo dal pareggio con il palo colpito da Defrel, sulla cui respinta Caputo troverebbe il tap in vincente se non fosse in posizione di fuorigioco.

Reazione neroverde stroncata sul nascere dalla squadra di Fonseca, che in 2 minuti di fatto chiude la pratica con le reti di Dzeko prima e Mkhitaryan poi, con l'armeno che lascia subito il segno al debutto con la sua nuova maglia. Non è finita qui, perché al 34' la Roma cala il poker con il sigillo di Kluivert sul terzo assist di giornata di uno strepitoso Pellegrini. Nella ripresa la squadra di Fonseca non ha voglia di fermarsi e dopo pochi secondi dal rientro in campo, lo stesso Pellegrini sfiora anche il gol personale, colpendo il palo esterno con una conclusione (deviata) dal limite dell'area. Due minuti piu' tardi invece e' la traversa a dir di no alla doppietta di Dzeko, poi una perla di Berardi su punizione permette al Sassuolo di accorciare sul 4-1.

La Roma però riprende a giocare e va ancora vicina ad un altro gol con Mancini, che colpisce anche lui l'ennesimo palo della partita, ma la formazione ospite non si arrende e al 73' realizza il 4-2 ancora con Berardi. Tanto orgoglio per gli emiliani ma non basta: vince la Roma che sale a quota 5 punti in classifica. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro