cerca

IL PROCESSO

Mafia Capitale, niente riprese video: Carminati ci ripensa e revoca il consenso

Mafia Capitale, niente riprese video: Carminati ci ripensa e revoca il consenso

Non vuole farsi immortalare dalle telecamere delle tv mentre risponderà alle domande dei giudici e degli avvocati nel processo Mafia Capitale. Massimo Carminati ha revocato il consen­so della ripresa del­la propria immagine in vista dell'esame in aula, che si terrà domani e giovedì in videoconferenza dal carcere di Parma, dove è detenuto in regime di 41 bis. La comunicazione è arr­ivata dal legale di Carminati, Ippolita Naso, in apertura dell'udienza di oggi, e dà ancora più suspense all'appuntamento di domani.

Tre settimane fa ha scatenato polemiche il saluto romano, ripreso dal monitor di sorveglianza del penitenziario di Parma, con il quale Carminati si è congedato alla fine di una delle udienze. La Cor­te, presieduta da Ro­sanna Ianniello, ha disposto l'acquisizi­one del video, che è stato anche inviato alla procura di Roma per verificare eve­ntuali condotte pena­lmente rilevanti da parte dell'imputato.

Il processo è ormai arrivato alle battute finali. Terminato l'esame dell'ex estremista di destra, comincerà la requisitoria dei pm, che si dovrebbe concludere prima della pausa delle vacanze pasquali e verrà accompagnata da una memoria di circa mille pagine. Dopo la parola passerà ai difensori. La sentenza potrebbe arrivare a maggio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni