cerca

MARCIA INDIETRO

Nuovo stadio della Roma, Comune contrario. Ma le trattative restano aperte

Il Comune ha detto "no". Lo stadio della Roma non si fa

stadio della roma

"Il Progetto Definitivo risulta non idoneo", firmato Fabio Pacciani, ingegnere, rappresentante unico di Roma Capitale. Non è ancora la pietra tombale sul progetto dello Stadio della Roma di Tor di Valle ma è certamente una pistola carica che il Comune mette sul tavolo delle possibili trattative con la Roma.

Nel testo stesso, formulato come parere unitario e che fa una sintesi dei diversi pareri dei vari Dipartimenti, viene specificato che da "non favorevole" si può passare a favorevole a condizione di rispettare una serie di prescrizioni, sulla sicurezza stradale e le infrastrutture, completando la documentazione progettuale richiesta e ridisegnando il perimetro delle aree soggette a rischio per eventi idraulici.

Insomma, un po' un fritto misto di prescrizioni che avrebbero potuto e dovuto essere evidenziate prima di trasferire il progetto in Regione per l'avvio della Conferenza di Servizi o essere affrontate nella Conferenza stessa.

Questo parere dimostra, al di là di ogni ragionevole dubbio, che, nella Giunta Raggi, vince la linea del "no" e che fa suonare come una presa in giro la notizia, fatta circolare ieri dal Campidoglio, di una ripresa delle trattative con i proponenti. Anche la Regione non ne esce benissimo da questa vicenda, facendo, di fatto, la parte del pollo raggirato: solo ieri era stata accordata la sospensione di 30 giorni della Conferenza di Servizi, richiesta dal Comune, e oggi arriva un parere di questo tenore.

Nel tardo pomeriggio, sia il Campidoglio che il proponenti diffondono due note. Per il Comune, c'è la volontà ad andare avanti per analizzare il dossier. È stata chiesta proprio per questo motivo la proroga di trenta giorni della Conferenza dei servizi. C'è una lista di temi da affrontare nel periodo di sospensione; ci sono tutti i margini per concludere positivamente la procedura.

I proponenti "conservano ancora la fiducia che le istituzioni coinvolte nel processo decisionale" del nuovo stadio giallorosso "non vorranno lasciarsi sfuggire un'opportunità che prevede un investimento destinato alla città".

E in serata interviene anche l'assessore all'Urbanistica della Regione, Michele Civita: "La Conferenza dei Servizi sul progetto definitivo deve valutare esclusivamente i pareri unici dei vari enti che sono già arrivati e che arriveranno nei prossimi giorni. Questa valutazione la farà appena saranno arrivati tutti i pareri. Il resto sono parole che non possono in alcun modo incidere sull'iter amministrativo di valutazione del progetto definitivo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Massimo

    Zaccagnini

    12:12, 04 Febbraio 2017

    Stadio della Roma un'altra speculazione

    Un'area sommergibile che fa parte del bacino del Tevere da Castel Giubileo alla foce , da risanare come recita il Progetto redatto nel 2007 che prevedeva ,con un costo di 600 milioni di euro, la salvaguardia delle aree verdi con l'eliminazione di insediamenti produttivi e antropici,completo degli esecutivi per poter realizzare l'opera in attesa di copertura economica,cancellato tutto per un pugno di dollari, un insediamento urbanistico di migliaiadi Mc di cemento che una volta venduti agli incauti compratore andrà a gravare per tutto cio che concerne sicurezza ,vaiabilità e quant'altro sul comune di roma e sui cittadini Romani, come è già successo al quartiere della Magliana, poi magari vi meravigliate di Rigopiano!

    Rispondi

    Report

  • Luigi

    Trani

    19:07, 02 Febbraio 2017

    stadio della Roma

    Finalmente una giunta che fa gli interessi dei cittadini di Roma e non dei costruttori......M5S continua cosi'!!

    Rispondi

    Report

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni