cerca

SERIE A

Alisson scalpita per giocare: "Alla Roma mi chiedono di essere paziente"

Alisson scalpita per giocare: Alla Roma mi chiedono di essere paziente

Titolarissimo del Brasile, Alisson vive nella Roma il paradosso di essere la riserva di Szczesny, che invece nella Polonia spesso fa panchina. Il dilemma portiere resta in sospeso in casa giallorossa e quando Trigoria si svuota per la pausa nazionali arrivano da lontano dichiarazioni un po’ velenose sul tema: «Mi piacerebbe giocare tutte le partite nella Roma e mi alleno per questo, ma le poche volte che ho giocato ho dato sempre il massimo. Mi applico molto negli allenamenti settimanali cosicché quando arrivo in nazionale riesco ad avere il ritmo gara. Non credo che sarà un problema per me. E questo credo che sia più importante dei dati statistici che mostrano le presenze nel club. Ho sempre voglia di giocare, la gente di Roma lo sa. Mi chiedono di essere paziente, perché è un periodo di transizione. Mostrerò sul campo quello che posso fare». Il suo momento arriverà, fatte le ossa come secondo potrà prendersi i pali nella prossima stagione, visto che Szczesny – almeno sulla carta – farà ritorno all’Arsenal. Il Brasile ha piena fiducia in lui: «Taffarel (preparatore dei portieri ndr) mi dice sempre di stare tranquillo, di fare il mio lavoro e di dedicarmi alla mia forma fisica. Non c’è persona migliore di lui per parlare di questa cosa, mi ha aiutato molto. Io preferisco pensare all’obiettivo successivo, alla partita successiva». Cioè Perù-Brasile alle 3.15 (notte italiana) del 16 novembre. Il ritorno nella capitale è previsto per giovedì 17 e sarà uno degli ultimi a rientrare, a tre giorni dalla trasferta di Bergamo, dove comunque lo aspetta un’altra panchina. È stato schierato dal 1’ e ha pure segnato il primo gol nel match Egitto-Ghana (finita 2-0) Salah, che sarà invece uno dei primi a riaffacciarsi al Bernardini: è atteso martedì mattina per l’allenamento agli ordini di Spalletti. Dzeko, in campo con la Bosnia, se la vedrà invece con la Grecia di Manolas, che farà però solo il tifo da casa dato che si è operato al naso (ma ha già recuperato e con l’Atalanta ci sarà). Mentre Gerson scenderà in campo con l’Under 20 del Brasile contro i pari età del Messico.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni