cerca

I MISTERI DI VIALE MAZZINI

I vertici Rai smontano
Politics di Semprini

Il dg Campo Dall'Orto: "Quando un programma ha problemi di ascolto dobbiamo intervenire"

I vertici Rai smontano Politics di Semprini

Il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto e Gianluca Semprini

Bersagliato da critiche per la scelta del conduttore, poi da feroci battute per lo share da cercare con il microscopio, il diggì della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, ha deciso di smettere di soffrire e di mettere mano alla trasmissione "Politics", con Gianluca Semprini. «Laddove i programmi di informazione abbiano problemi di ascolto come "Politics" - ha spiegato ieri Campo Dall’Orto ai commissari della Vigilanza Rai - noi cerchiamo di intervenire e, nel caso specifico, la direzione che lo segue ha deciso che si farà una trasmissione più legata al referendum, cosa che permetterà di ripensare la formula stessa del programma anche dopo il referendum stesso».

E ha aggiunto che la Rai sta «facendo in modo preciso quello che deve in quanto servizio pubblico» in vista del 4 dicembre. «Ci siamo impegnati a fare anche attività ulteriori a quelle richieste» sul fronte del quesito referendario - ha sottolineato il direttore generale - Ne cito alcune: tre prime serate su Rai1; una parte che riguarderà, invece, la fascia di access prime time, sempre su Rai1 a cura del Tg1, un’altra curata dal Tg2 e poi, come dicevo, "Politics" che prenderà un’altra forma: sarà "Tribuna Politics" e andrà a concentrarsi sul referendum».


Così la trasmissione che avrebbe dovuto essere il fiore all’occhiello del terzo canale Rai subisce il primo pesante ritocco. E altri ne avrà dopo la consultazione di dicembre.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni