cerca

LA MINI GUIDA PER LA SICUREZZA STRADALE

Finisce la guerra tra auto e bici. Arriva il vademecum con le regole di convivenza

Finisce la guerra tra auto e bici. Arriva il vademecum con le regole di convivenza

Zig Zag nel traffico. Sguardi in cagnesco. E gestacci per le incomprensioni tra le due e le quattro ruote. Questo, nella maggior parte dei casi, il rapporto che si instaura tra automobilisti e ciclisti sulle strade. Per invertire il trend però La Nuova Guida, network di Autoscuole italiane, lancia il format “La Strana Coppia”, che parla a ciclisti e automobilisti, con l'obiettivo di migliorarne il dialogo e la sicurezza. Un progetto che nasce dalla volontà di sensibilizzare chi è in procinto di formarsi alla guida ma che vuole estendersi anche a  tutti gli utenti della strada. Prendendo spunto da esempi positivi di altri paesi europei e osservando cosa accade concretamente sulla strada, arriva una “mini guida” (scaricabile dal sito http://www.lanuovaguida.it/corsi-di-guida/la-strana-coppia) che punta a migliorare la convivenza tra ciclisti e automobilisti, per aumentare la sicurezza stradale di entrambe le categorie. Il vademecum illustra i comportamenti da tenere sulla strada, ponendosi dal punto di vista di chi pedala e di chi è al volante, e fornisce consigli pratici per convivere rispettando le regole e gli altri. La guida affronta più temi: dividere la strada, la visibilità, gli incroci, il sorpasso, la posizione, le piste ciclabili e arricchisce a proposta formativa agli utenti delle Autoscuole. Nell'ambito della campagna è previsto una vetrina social Facebook https://www.facebook.com/LaNuovaGuida/ che con semplicità e chiarezza attraverso delle semplici schede contribuirà a diffondere la missione di aumentare la sicurezza. “Per noi  - commenta il Presidente della Nuova Guida, Teresio Viotti -  è un'iniziativa che non riguarda solo chi è in procinto di formarsi alla guida nelle nostre autoscuole ma deve estendersi a tutti e diventare un tema culturale. Lo scorso anno in Italia sono state vendute più biciclette che automobili. è un fatto che non si può ignorare e che inevitabilmente comporta un problema di convivenza sulle strade tra ciclisti ed automobilisti con evidenti risvolti sul tema della sicurezza stradale ”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello