cerca

rimonta a cagliari

Lazio in Paradiso. Ora è a -3 dalla vetta

Lazio in Paradiso. Rimonta a Cagliari e vola a -3 dalla vetta

Ottava vittoria di fila della Lazio che supera 2-1 in rimonta il Cagliari grazie a due reti nei minuti di recupero. I biancocelesti salgono a quota 36 in classifica, a sole tre lunghezze dalle due capoliste Juventus e Inter. Grande rammarico per i rossoblù che interrompono la striscia di 13 risultati utili consecutivi. Decisivi i gol di Luis Alberto al 93’ e Caicedo al 97’, che replicano alla rete dopo 8 minuti di Simeone. Gli ospiti partono in attacco, Luis Alberto per Correa che serve sulla corsa Immobile, l’attaccante dalla sinistra tira ma Rafael si distende a terra e blocca la conclusione con sicurezza. All’8’ alla prima occasione i rossoblù passano in vantaggio. Joao Pedro gira in area una rimessa laterale sul pallone si avventa Simeone che anticipa Radu e batte Strakosha. Al 17’ ancora i rossoblù pericolosi con Nandez che si libera in area e tira ma la difesa ospite respinge. Alla mezz’ora Lazio pericolosa: ancora Lazzari crossa da destra, Immobile non trova l’aggancio per un soffio, poi prova a girarsi ma viene fermato dalla difesa del Cagliari. Al 44’ sardi vicinissimi al raddoppio in contropiede con Simeone che lancia Nainggolan, il belga dopo una corsa di 60 metri entra in area e nonostante l’opposizione di Acerbi va al tiro: Stakosha si supera e devia in angolo. Sul successivo corner di Cigarini, spizzata di Joao Pedro per Simeone che arriva sul pallone ma non riesce a deviarlo in rete. 

In avvio di ripresa grandissima giocata di Correa che con due tunnel si libera e poi mette in mezzo per Immobile, il colpo di testa dell’attaccante è respinto da Joao Pedro. Al 13’ ancora la squadra di Inzaghi pericolosa: angolo di Lazzari, inserimento di testa di Leiva sul primo palo, palla fuori di pochissimo. Al 22’ contropiede dei sardi con Joao Pedro che lancia Simeone, il ’Cholitò in mezzo a quattro difensori prova il tiro respinto da Radu. Poco dopo grande assist di Nainggolan che libera Simeone davanti a Strakosha: il numero 99 calcia clamorosamente alto. Poco dopo la mezz’ora ancora Cagliari in avanti, Joao Pedro scippa la palla a Luiz Felipe e si invola verso la porta, tiro a botta sicura e miracoloso salvataggio in scivolata di Acerbi. Al 39’ Immobile vicino al pari. Milinkovic apre sulla destra per Lazzari, cross teso per la testa del capocannoniere della Serie A, palla fuori di poco. Tre minuti più tardi i padroni di casa sprecano una grande occasione per chiudere il match: Simeone lancia in profondità Faragò che tutto solo davanti a Strakosha scivola al momento del tiro. Nel finale forcing della Lazio che viene premiato. Al 93’ arriva il pareggio: cross di Acerbi, sulla respinta arriva Luis Alberto che supera Rafael con un tiro dal limite dell’area. Al 97’ il gol partita: cross dalla destra di Lazzari, Pisacane anticipa Immobile, dalla sinistra nuovo traversone di Jony e stacco vincente di Caicedo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro