cerca

allo stadio Dall’Ara

Pirotecnico 2-2 tra Bologna-Lazio

I biancocelesti pareggiano in casa

Pirotecnico 2-2 tra Bologna-Lazio

Pirotecnico 2-2 al Dall’Ara tra Bologna e Lazio. Sotto gli occhi attenti del tecnico Sinisa Mihajlovic la formazione emiliana va 2 volte in vantaggio nel primo tempo, al 21’ con Krejci e al 31’ con Palacio, ma si fa rimontare da Immobile autore di una doppietta, 23’ e 39’. Nella ripresa Lazio in 10 per l’espulsione di Lucas Leiva al 59’, parità ristabilita al 70’ per il rosso a Medel. Nel finale rigore fallito da Correa per i biancocelesti. In classifica la Lazio sale a 11 punti, a 9 il Bologna. Dopo un solo minuto di gioco Bologna subito pericoloso, cross di Palacio per la testa di Svanberg, il centrocampista svedese non trova però la porta, ancora l’argentino Palacio prova a sorprendere Strakosha dal limite ma senza riuscirci. Si fa vedere anche la Lazio, Immobile pesca Milinkovic Savic al limite, il tiro sorvola la traversa. Al 21’ il Bologna passa, Orsolini dribbla Lulic e mette al centro per la testa di Krejci che beffa Strakosha.

Due minuti dopo la Lazio raddrizza subito la gara, Lulic serve Immobile al limite dell’area, l’attaccante sorprende il portiere sul primo palo con un rasoterra. Al 31’ emiliani nuovamente avanti, Svanberg dal limite centra il palo, la palla arriva sui piedi di Palacio che a pochi passi dalla porta controlla e insacca. Incontenibile Svanberg, lo svedese impegna severamente Strakosha con un rasoterra. Al 39’ doppia occasione per il Bologna con Sansone ipnotizzato da Strakosha, e poi con Poli, alto. Sul cambio di fronte la Lazio pareggia, sempre con Immobile che firma la doppietta: veloce ripartenza biancoceleste con una triangolazione che vede Luis Alberto servire Immobile che in diagonale, complice anche una deviazione, insacca alle spalle di Skorupski.

Al 51’ Svanberg su punizione beffa Strakosha, l’arbitro annulla per un fuorigioco attivo di Danilo. Al 59’ la Lazio resta in 10, fallo di Lucas Leiva su Svanberg punito dall’arbitro che mostra il secondo giallo al brasiliano. Al 68’ contropiede di Correa che supera un primo difensore e si invola verso l’area ma viene fermato da Medel, l’arbitro Orsato lo espelle. Ristabilita dunque la parità numerica. Al 75’ mani tra i capelli per Orsolini che a due passi dalla porta non riesce nella deviazione vincente su invito di Krejci. Ci prova la Lazio con Correa ma al momento del tiro Danilo lo mura. Ancora la squadra ospite in avanti, Luis Alberto tenta il destro a giro, Skorupski si rifugia in angolo. Occasionissima per la squadra di Inzaghi all’83’, Correa dopo una serie di rimbalzi si trova la palla buona a tu per tu con Skorupski ma si fa ipnotizzare dal portiere. Non sta a guardare il Bologna, Palacio di testa spreca da posizione favorevole. All’87’ rigore per la Lazio per un fallo di Palacio su Acerbi. Orsato fischia il penalty, sul dischetto va Correa che scheggia la traversa. Nel recupero colpo di testa di Olsen che si spegne tra le braccia di Strakosha.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro