cerca

da non credere

Maurizio Sarri fa infuriare le Poste. Così litigano sugli esami

Maurizio Sarri fa infuriare le Poste. Così litigano sugli esami

«Se non volevo essere sotto esame facevo domanda alle Poste...Questo è un lavoro fatto così, soprattutto alla Juve. Mi sembra tutto ampiamente nella normalità, dopo un risultato negativo ci sono delle ripercussioni all’esterno ma all’interno la valutazione è che siamo in linea con quello che ci eravamo detti, siamo in corsa su tutti i fronti». Così Maurizio Sarri in conferenza stampa sulle voci che riguardano il suo futuro. «L’incontro con Agnelli? Questa cena si doveva fare dopo la Fiorentina ma per impegni di entrambi è stata rimandata di una settimana. Fa parte di una programmazione normale, il presidente lo vedo spesso, ogni tanto ci fermiamo a cena, lui dice per farmi conoscere i migliori ristoranti di Torino, non parla della singola partita o del singolo periodo ma nella globalità». 

Per approfondire leggi anche: Sarri avverte la sua Juve

In merito alla dichiarazione di Maurizio Sarri, Poste Italiane «invita il signor Sarri a dedicare qualche minuto del suo prezioso tempo per informarsi che Poste è la più grande azienda del Paese, che viene scelta dai giovani laureati come tra le aziende più attrattive in cui lavorare, che è riconosciuta tra le prime 500 aziende al mondo per qualità della vita lavorativa, che ha realizzato tra le migliori performance di borsa nel 2019 e che si colloca al terzo posto, a livello mondiale, tra le aziende italiane per immagine e reputazione» si legge in una nota. «Gli esami dunque - contrariamente a quanto sostiene Sarri - alle Poste ci sono eccome e l’azienda ne risponde ai cittadini, alle imprese e alle pubbliche amministrazioni. Lo aspettiamo per constatare di persona il nostro lavoro quotidiano, in una delle nostre 15 mila sedi operative».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro