cerca

tre punti d'oro

Higuain e Dybala ribaltano l'Atalanta. La Juve vola

Higuain e Dybala ribaltano l'Atalanta. La Juve vola

Doppietta di Higuain e rete di Dybala rispondono a Gosens Bergamo, 23 nov. (Adnkronos) - Higuain e Dybala ribaltano l’ Atalanta e la Juventus si impone 3-1 in rimonta a Bergamo sui nerazzurri dopo aver condotto per gran parte della sfida. Alla squadra di Gasperini non è bastato il gol di Gosens all’11’ della ripresa per stendere i bianconeri che con Higuain sono andati in rete al 74’ e all’82’, e con Dybala hanno chiuso la pratica al 92’, andando a vincere una sfida importante e complicata. Con questo successo i bianconeri salgono a 35 punti, mentre la squadra di Gasperini resta ferma a 22. Gasperini, nonostante le assenze di Zapata, non al meglio, e di Ilicic squalificato, riesce a fare la partita schierando Barrow dal primo minuto, che sbaglia un rigore al 16’ del primo tempo, lasciando inizialmente panchina Muriel. Sarri senza Ronaldo e Alex Sandro, manda in campo Bernardeschi alle spalle di Higuain e Dybala con Khedira, Pjanic e Bentancur a centrocampo. Ma è il numero 21 a risolvere i problemi dei bianconeri e il numero 10 a mettere il sigillo finale alla sfida. L’ Atalanta parte bene e di test Djimsiti manda il pallone di poco fuori. All’11’ ci prova su punizione Dybala che manda sul fondo. La squadra di Gasperini spinge e un destro di Toloi impegna Szczesny. Al 16’ occasione per i bergamaschi: l’arbitro Rocchi fischia un calcio di rigore per l’ Atalanta per un fallo di mano di Khedira, ma Barrow sbaglia dal dischetto colpendo la traversa. La squadra di Sarri prova la reazione con Higuain, ma Gollini para in due tempi.

Al 23’ un colpo di testa di Pasalic impegna Szczesny che si salva in tuffo. Atalanta vicinissima al gol un minuto dopo: De Sciglio salva davanti alla porta su tiro a botta sicura di Hateboer a porta vuota. Bernardeschi non ce la fa e a metà primo tempo entra Ramsey. Nel finale di tempo Higuain tenta il tiro dal limite ma Palomino in scivolata chiude in angolo. Poi due punizioni da lontano di Pjanic senza fortuna. Ad inizio ripresa Pasalic prova il sinistro, palla deviata in angolo da De Ligt che poi ha un problema alla spalla. A al 56’ Atalanta in vantaggio: cross dal fondo destro di Barrow e colpo di testa di Gosens che porta i padroni di casa in vantaggio. Al 62’ Gomez serve per Muriel ma De Ligt salva la Juve. La squadra di Sarri, complice anche un calo dell’ Atalanta, sale in cattedra. Al 66’ azione solitaria di Dybala che salta tutti ma sbaglia l’ultimo dribbling in area. Poco dopo ci pensa Higuain: al 74’ mischia in area di casa, palla che torna a Higuain che la gira, deviazione di Toloi e gol dell’1-1. La squadra di Gasperini prova la reazione con una conclusione potente da fuori di Muriel ma Szczesny devia in angolo. All’82’ la Juve la ribalta: assist dalla destra di Cuadrado e gol di Higuain. Azione iniziata con un fallo di mano di Cuadrado. Nei sei minuti di recupero la Juve trova il tris: ripartenza bianconera con Higuain che serve Dybala che rientra sul sinistro e chiude sul primo palo con il gol del 3-1. Forcing finale dell’ Atalanta ma ormai la gara per la Juve era in cassaforte.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro