cerca

1-0 al milan

Dybala sistema tutto. E la Juve è sempre in vetta

Dybala sistema tutto. E la Juve è sempre in vetta

La Juventus soffre ma riesce a superare 1-0 all’Allianz Stadium il Milan nel posticipo della dodicesima giornata di Serie A mantenendo la vetta della classifica con un punto di vantaggio sull’Inter: 32 a 31. I bianconeri riescono a trovare la giocata vincente al 32’ della ripresa grazie a Dybala, entrato al posto di Ronaldo e a superare un Milan che non ha comunque demeritato nonostante i limiti di qualità della rosa. I rossoneri restano fermi a quota 13 in 13esima posizione a pari punti con il Sassuolo. Per i campioni d’Italia si tratta della nona vittoria di misura su dieci successi conquistati in queste prime 12 giornate, la 13esima nelle ultime 14 sfide giocate contro il ’Diavolò. La prima occasione del match è per Higuain al quarto d’ora. Il Pipita taglia in area e riceve il passaggio dalla destra di Ronaldo. L’argentino avanza e riesce a tirare in scivolata, con Donnarumma che mette in angolo con i piedi. Pronta la replica del Milan: cross di Suso per la testa di Piatek tutto solo a 5-6 metri da Szczesny, la il polacco colpisce male e manda sul fondo.

In avvio di ripresa Matuidi vicino al gol: azione in orizzontale dei bianconeri nei pressi dell’area di rigore e passaggio per il francese che, col destro, prova a piazzare la sfera sul palo lontano con palla fuori di poco. Al 10’ Sarri toglie Ronaldo e inserisce Dybala. CR7 va direttamente negli spogliatoi, dopo un’occhiata non sorridente verso la panchina. Al 16’ arriva il momento di Douglas Costa al posto di Bernardeschi. Cinque minuti dopo buona trama offensiva della Juventus sul lato sinistro. Assist in mezzo per il mancino di prima intenzione di Matuidi: la palla gira e termina oltre la traversa. Alla mezz’ora ci prova Calhanoglu, il turco conclude direttamente su punizione da circa 25 metri: tiro forte e centrale, Szczesny respinge. Due minuti dopo Dybala sblocca la gara. Bellissima azione con la triangolazione tra Douglas Costa, Higuain e Dybala, con la Joya che salta l’avversario diretto e con il destro in diagonale supera Donnarumma. Reazione Milan con il destro da fuori area di Calhanoglu ma il portiere bianconero para ancora. Nel finale Pioli tenta il tutto per tutto inserendo una terza punta: Rebic ma il Milan non riesce a costruire occasioni per pareggiare, anzi nel recupero Dybala va vicino alla doppietta ma Donnarumma ci mette una pezza.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro