cerca

giorni da incubo

E adesso resta solo Florenzi. Forse...

In cento giorni via Totti, De Rossi, due allenatori e Monchi. E lo stadio si blocca. Ora servono cessioni per il bilancio: Dzeko, Manolas ma rischia anche il capitano

E adesso resta solo Florenzi. Forse...

I cento giorni dell’Apocalisse giallorosso. Dal 7 marzo, data dell’esonero di Di Francesco, la Roma sembra essere entrata in una spirale negativa infinita e senza via d’uscita. L’ultima tempesta che si è scatenata e si scatenerà su Trigoria è quella delle dimissioni di Totti dalla dirigenza, ma negli ultimi tre mesi sono svariate le bufere che hanno coinvolto la società di Pallotta. All’indomani dell’eliminazione agli ottavi di Champions League con il Porto, il club ha prima deciso di cambiare allenatore, esonerando Eusebio Di Francesco e richiamando Ranieri nella Capitale come traghettatore, e poche ore dopo ha interrotto il rapporto con il ds Monchi, la cui assunzione è stata reputata dal presidente di Boston «L’errore più grande mai compiuto». Con l’approdo del tecnico di San Saba sulla panchina, la Roma sembrava aver trovato un po’ di stabilità e la giusta spinta per puntare al quarto posto, ma il pareggio con il Genoa, arrivato nei giorni del grande rifiuto di Conte, ha...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro