cerca

l'evento

Obiettivo anoressia ko: a Roma la Never Give Up House

Prevenzione, cura e ricerca. Nella Capitale presto la "Never Give Up House"

sss

La Capitale ospiterà presto la "Never Give Up" House, una struttura per il trattamento, la sensibilizzazione, la prevenzione e la ricerca dei Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione. L’annuncio è arrivato ieri sera nel corso dell’evento tenutosi al Circolo Canottieri Roma che ha lanciato la campagna di informazione dell’omonima Onlus, formata da un gruppo di professionisti che lavora in centri di eccellenza italiani e internazionali, nata nel 2014 con l’obiettivo di intercettare precocemente tali disturbi nei giovani. Si stima che nel nostro Paese siano oltre tre milioni le persone che hanno problemi con cibo, peso e immagine corporea: di queste il 70% sono adolescenti, e solo il 10% di essi riesce a domandare aiuto. Una vera e propria «epidemia sociale» dei tempi moderni.

«Combattere questi problemi è la nostra mission, abbattendo le barriere, chiedendo aiuto. Anoressia e bulimia nervosa sono due tra i principali disturbi alimentari che costituiscono la prima causa di morte per malattia dei ragazzi nella fascia di età tra i 12 e 25 anni. In Italia esistono solo due strutture di accoglienza per minori di 14 anni con questi disturbi, Roma farà da apripista», ha spiegato Stefania Sinesi, psicologa e psicoterapeuta nonché presidente di Never Give Up Onlus. «Never Give Up - ha sottolineato la vicepresidente della Onlus, Simona Sinesi - prevede un servizio di help mail dove lo staff risponderà entro 24 ore dalla richiesta e un primo consulto gratuito con un nostro componente entro 14 giorni dalla ricezione della mail nelle città di Roma, Milano, Perugia, Bari, Napoli”.

Never Give Up è, tra l’altro, presente nella mappa delle strutture e delle associazioni in Italia dedicate ai Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione a cura del Ministero delle Salute e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. “Abbiamo creato un programma ad hoc sulla città di Roma che vedrà l’organizzazione di una serie di charity dinner nel 2020 per sostenere la raccolta fondi in favore della Onlus”, ha aggiunto Maria Francesca Protani, Ceo di Aglaia Events, che insieme ad Elena Dell’Isola e Mario Andrea Protani ha pianificato ogni singolo dettaglio della campagna romana. Il 17 marzo appuntamento presso “La Lanterna”, il 9 maggio avrà luogo, invece, un concerto presso la sala Sinopoli dell’Auditorium. A prendere nota, nella serata di ieri realizzata col supporto di Farnese Gioielli, main sponsor anche dell’evento di presentazione della Onlus del 15 marzo scorso, introdotta da un raffinato cocktail su sottofondo musicale, c’erano rappresentanti del mondo della politica, della cultura, dello spettacolo, della socialité capitolina.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro