cerca

nuove tendenze

Profumo di primavera con peonie, rose e violette

Da Dolce e Gabbana a Prada le fragranze si indossano. Michelle Pfeiffer firma la sua linea

 Profumo di primavera con peonie, rose e violette

Dopo una vita intera trascorsa senza indossare profumi, la meravigliosa Michelle Pfeiffer ha indossarne uno suo, firmando la sua nuova linea di fragranze chiamata Henry Rose e ispirata ai due figli, Claudia Rose Pfeiffer e John Henry Kelley.

Ma l’inizio della primavera, porta con sé anche altre novità in tema di fragranze, tutte giocate su note e ispirazioni floreali, leggere, fresche e davvero irresistibili.

E tra i fiori di stagione, sono la Peonia e la violetta le regine di primavera. La prima è simbolo di fortuna e prosperità, ma anche di nobiltà d’animo e bellezza. La peonia viene considerata la “rosa senza spine” e con la sua delicatezza, è l’anima di molti bouquet stagionali.

Prada Candy Night, ad esempio, incarna la femminilità più estroversa e stravagante, che combina questa meraviglia floreale con arancia amara, iris, patchouli e cacao. La peonia incarna la pura felicità di La Vie est Belle di Lancôme, assieme al famoso iris e al fondo boisé. Le potenti note di testa della fragranza al bergamotto e ai frutti rossi catturano all’istante, mentre la rosa e la peonia esprimono una luminosità irresistibile. 

Dolce e Gabbana Dolce Peony è una dedica alla peonia già nel suo nome. Un  profumo  fresco, frizzante  e  deliziosamente femminile rivela un’esplosione di allegria in un giardino rigoglioso di peonie. Dolce  Peony  brilla di un’energia  nuova: in  testa   un  tocco   di  pepe  rosa  piccante  enfatizza la   pura luminosità del bergamotto  bianco fruttato e della pera nashi, creando una freschezza dalla raffinata fragranza, delicatamente sublimata da petali di ciclamino. Nel  cuore  è  racchiusa  tutta  la  passione  della  peonia,  arricchita dalla naturale  sensualità della rosa bulgara e dalla freschezza della fresia. Nelle note di fondo  un momento  più morbido: la delicatezza  del nettare  di prugna  gialla avvolge   un’intensa nota   legnosa d’ambra,  rafforzando la  gloriosa   fusione  floreale con una base seducente languidamente audace.

Terza creazione della linea Les Exclusifs De Chanel realizzata dal naso profumiere Olivier Polge in collaborazione con il Laboratoire Parfums Chanel, 1957 si regge su una piacevole delicatezza, vestendosi di confort avvolgente. “Per ogni creazione della collezione, esploriamo un percorso che non avevamo ancora intrapreso - spiega Olivier Polge - Questa volta ho scelto di lavorare sul muschio. Più precisamente, sui muschi bianchi. 1957 è un profumo “di pelle” che si rivela proprio grazie ad essa, perché ogni pelle reagisce in modo unico”. Sapiente miscela di otto muschi bianchi, che si intrecciano con sfaccettature di note vanigliate, mielate, una punta cedrata, e ancora altre note di pepe rosa, di seme di coriandolo e di fiori d’arancio.

La rosa è l’altro fiore protagonista assoluto della primavera, amata da Isabelle d’Ornano e catturata dentro Izia di Sisley. In testa il Bergamotto Bianco di Calabria, con tocchi di fresia e tè, svela la luminosità e la leggerezza che le aldeidi rafforzano. Il Pepe Rosa dai toni agrumati e frizzanti sottolinea delicatamente la vivacità del bergamotto. L’anima vera di Izia è una trascrizione fedele della rosa in tutta la sua unicità, con un cuore floreale agrumato, con note fresche di pera, esaltato da un soffio trasparente creato  dall’esplosione di petali di Gelsomino fresco, Peonia e Mughetto. L’Angelica verde e vibrante aggiunge una nuance poudré e verde a questo bouquet. In fondoil muschio avvolgente lascia presagire un’indimenticabile scia femminile.

Ancora la rosa al centro Epine de Rose di Mizensir. Un crescendo di punte speziate di zenzero e pepe preserva la delicatezza della rosa bulgara, accesa da incenso e ambra. “Nella creazione di Epine de Rose mi sono allontanato dalla femminilità delicata e romantica molto spesso espressa dai profumi a base di rosa. Adoro pensare che una rosa non esista senza le sue spine ed è proprio da questa immagine che scaturisce il suo vigore. Il senso di questa forza è l’ispirazione che mi ha permesso di creare una composizione floreale, legnosa e allo stesso tempo speziata”, spiega il profumiere Alberto Morillas, autore di pagine indimenticabili della Profumeria.

La violetta vince in Blanc Violette di Histoires de Parfums, che perpetua il know-how della Haute Parfumerie francese. Con la sua biblioteca olfattiva, Gérald Ghislain evoca personaggi non covenzionali tramite costruzioni olfattive indimenticabili. La nuova fragranze è brillante e vivace, tra sottobosco, clorofilla e violetta.

Gucci Bloom Gocce di Fiori è la nuova fragranza della famiglia Gucci Bloom, sintesi perfetta dell’atmosfera e delle suggestioni della primavera. Versione leggera e fresca della fragranza originale, sempre creata dal maître parfumeur Alberto Morillas, si svela in una volta sola, con un trio di ingredienti nobili ad alta concentrazione: estratto di bocciolo di Gelsomino, assoluta di Tuberosa Naturale e Rangoon Creeper, il fiore che incarna la storia, il concetto e il nome stesso della fragranza Gucci Bloom.

Olio di rosa e iris per la primavera di Tiffany & Co. con Sheer, terzo capitolo della collezione di fragranze della Maison. Note di ribes nero, vert de mandarine e ylang ylang, si fondono armoniosamente con l’olio di rosa e chiudendo con un fondo di iris, l’ingrediente protagonista di tutte le fragranze Tiffany.

Girl Of Now Forever di Elie Saab è la nuova fragranza infusa di vibrazioni positive, con l’irresistibile Fiore d’Ormond e sulle sue note di mandorla-arancia. La femminilità viene rivelata dalla rosa Cassia, il nuovo co-distillato rosa-ribes inedito nella storia della profumeria.

Sapore esotico, invece per Issey Miyake che presenta Shades of Paradise, ispirato al viaggio straordinario in Giappone del profumiere Aurélien Guichard e della color designer Mai Hua, ribellione allo stato puro per Zadig&Voltaire e Zadig! No Rules! E inno alla femminilità per Mon Guerlain, con il quartetto lavanda Carla, gelsomino Sambac, vaniglia tahitiana e legno di sandalo australiano, a cui si aggiunge un’originale coppia di materie prime care al Parfumeur Guerlain: neroli e rosa bulgara.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro