cerca

medicinali pericolosi

Sciroppi e pasticche antitosse, ecco la lista nera

L'Ema raccomanda lo stop in Europa per quelli a base di fenspiride. Ci sono rischi per il cuore

Ema: stop in Europa a sciroppi e pasticche antitosse con fenspiride. Ecco la lista

Stop in Europa a sciroppi e pasticche anti tosse con fenspiride. Sotto accusa sciroppi per bambini e pasticche per adulti che contengono il principio attivo sospettato di causare rischi per il cuore. A lanciare l'allarme il Comitato per la sicurezza dei medicinali dell’Ema (Agenzia europea del farmaco) che ha raccomandato «la sospensione in tutta l’Unione europea dei medicinali a base di fenspiride», sciroppi o pasticche usati nei bambini e negli adulti per alleviare la tosse causata da malattie polmonari. A comunicarlo è l’Ema, in una nota diffusa anche dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). La sospensione è una misura precauzionale per proteggere i pazienti mentre il comitato Prac rivaluta il rischio di alcune anomalie dell’attività elettrica del cuore che possono portare a disturbi del ritmo cardiaco (fra queste il prolungamento dell’intervallo Qt e torsioni di punta). In passato, «casi di alterazioni del ritmo cardiaco erano stati descritti in pazienti che avevano assunto questi medicinali», ricorda l’Ema. Per analizzare il potenziale legame tra fenspiride e questi disturbi del ritmo cardiaco, «sono stati condotti studi sugli animali che ora evidenziano come fenspiride ha il potenziale di prolungare il Qt nell’uomo». Il Prac esaminerà tutti i dati disponibili e formulerà raccomandazioni sulle azioni da intraprendere in merito alle autorizzazioni all’immissione in commercio per questi medicinali in tutta l’Ue. Una volta conclusa la revisione, l’Ema comunicherà ulteriori informazioni e fornirà una guida aggiornata per i pazienti e gli operatori sanitari. «Se stai assumendo delle medicine per la tosse a base di fenspiride - suggerisce l’Ema ai pazienti - contatta il medico o il farmacista per un’indicazione su trattamenti alternativi, se necessario». L’Agenzia raccomanda inoltre ai medici «come precauzione, e mentre è in corso la revisione, di invitare i pazienti a sospendere l’assuzione di farmaci con fenspiride». I medicinali a base di fenspiride sono «usati in adulti e bambini a partire dai 2 anni per alleviare la tosse dovuta a malattie polmonari. Nell’Ue - fa sapere l’Ema - i medicinali a base di fenspiride sono stati autorizzati tramite procedure nazionali in Bulgaria, Francia, Lettonia, Lituania, Polonia, Portogallo e Romania e sono disponibili sotto vari nomi commerciali (Elofen*, Epistat*, Eurefin*, Eurespal*, Fenspogal*, Fosidal*, Kudorp*, Pneumorel*, Pulneo*, Еуреспал* e Сиресп*).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro