cerca

Psicosi alligatore

Spunta pure il coccodrillo a Roma Nord

Avvistato vicino piazza Mancini, controlli (senza esito) tra Ponte Milvio Ponte Risorgimento

Spunta pure il coccodrillo a Roma Nord

Anche il Tevere ha il suo mostro, insieme a milioni di colibatteri fecali. Non si tratta, nel caso di cui si scrive, di un plesiosauro scampato all'estinzione dei dinosauri, come nel caso di Loch Ness, la creatura che vivrebbe nel lago scozzese almeno da un secolo. Quello che si aggirerebbe famelico tra le acque melmose del fiume romano è (sarebbe) un coccodrillo di nazionalità e proprietari sconosciuti. L'avvistamento di un pescatore sessantenne, che nei giorni scorsi ha giurato a carabinieri e polizia locale di averlo visto sfrecciare, possente e minaccioso, sulle sponde del fiume, all'altezza del Ponte Duca d'Aosta, ha determinato l'avvio dell'ennesima leggenda metropolitana.

Fra un paio di anni forse i turisti saranno attratti dal Colosseo, da piazza di Spagna e dal coccodrillo del Tevere, chi lo sa.
Per ora decine di cittadini si sono riversati sul lungotevere nella speranza di individuare il rettile fuggitivo. Va detto a questo proposito che l' area collocata tra Ponte Milvio e Ponte Risorgimento è stata battuta senza esito alcuno. Il coccodrillo non ci sta.
La biografia virtuale dell'animale («con una coda di due metri», dice chi lo avrebbe identificato al di là di ogni ragionevole dubbio) vanta tre episodi eclatanti...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Salvini: "Mi criticano per le divise della polizia? Le porto con onore"

Gracia De Torres e Daniele Sandri
Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro